METTI, UNA SERA A CENA. 120 APPUNTAMENTI E UNA GUIDA PER PROMUOVERE LA BIODIVERSITA E IL PATRIMONIO AMBIENTALE

Published on venerdì, 9 maggio 2003

Roma, 9 maggio 2003 – Vengono presentate oggi due iniziative nate dalla collaborazione tra Enel e Slow Food: il Mese dei Presidi a sostegno della Fondazione Slow Food per la Biodiversità e la Guida che raccoglie le iniziative del programma Enel Natura e Territorio per la valorizzazione del patrimonio ambientale nelle aree attigue ai propri impianti. Occasioni per conoscere e degustare rari prodotti agroalimentari artigianali e per scoprire nuovi e suggestivi percorsi turistico-ambientali nel nostro Paese, attraverso un’inedita combinazione di sapori e luoghi, all’insegna della salvaguardia culturale dei territori. “Il Mese dei Presìdi”, ovvero 120 cene tematiche nelle migliori osterie italiane. E’ questa l’originale proposta di Slow Food che, con il sostegno di Enel, promuove tra maggio e giugno una serie di incontri per conoscere alcuni Presìdi italiani ed internazionali come protagonisti del menù. L’occasione fornirà un contributo alla Fondazione Slow Food per la Biodiversità: infatti una quota del ricavato delle cene, grazie ai gestori delle Osterie e ai Soci Slow Food che parteciperanno, verrà devoluta alla Fondazione. I Presìdi Slow Food sono progetti finalizzati a sostenere, valorizzare e promuovere prodotti agro-alimentari a rischio di estinzione, in Italia e nel mondo. Attraverso la Fondazione per la Biodiversità, Slow Food intende fornire una solida base alla nascita dei Presìdi Internazionali e contribuire al finanziamento del Premio Slow Food per la Difesa della Biodiversità. “L’esperienza di Slow Food e il successo del progetto dei Presidi, sottolinea Piero Sardo, Presidente della Fondazione Slow Food per la Biodiversità, ci hanno insegnato che è la provincia italiana, con la sua ricchezza e vivacità culturale, il luogo dell’eccellenza nel campo della piccola produzione agroalimentare; non a caso le cene che vedono protagonisti questi gioielli della nostra gastronomia sono distribuite su tutto il territorio nazionale. Entrambe le iniziative che vengono presentate oggi hanno come punto di riferimento il territorio, elemento centrale per la salvaguardia delle radici culturali del nostro Paese.” Il calendario delle cene sarà disponibile sul sito internet www.slowfood.it. “Guida Natura e Territorio” Enel accompagnerà Slow Food in questo particolare viaggio in Italia, cena per cena, anche con un ulteriore concreto contributo alla conoscenza e valorizzazione del patrimonio storico-ambientale italiano: realizzerà e diffonderà infatti una guida agli oltre 100 itinerari naturalistici, artistici, sportivi e culturali – creati nell’ambito del programma Natura e Territorio nei pressi dei propri impianti e meta ogni anno di migliaia di visitatori. La pubblicazione è integrata ed arricchita con le informazioni sui Presìdi e le Osterie, selezionati da Slow Food, che si trovano nei dintorni. “Il programma Natura e Territorio che Enel porta avanti da molti anni testimonia l’impegno della società per la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio ambientale e culturale delle aree dove opera, ha spiegato il presidente di Enel Piero Gnudi. L’accordo con il Movimento Slow Food è fondato sulla comune sensibilità per la conservazione delle ricchezze e delle peculiarità dei diversi territori del nostro paese e consente di promuovere insieme alle risorse naturalistiche e alle opere architettoniche ed artistiche delle aree interessate anche le tradizioni enograstronomiche che sono un patrimonio del nostro paese.” La Guida verrà distribuita gratuitamente presso le sedi e gli uffici Enel e attraverso gli uffici di promozione turistica delle zone interessate dal programma Natura e Territorio. Tutti gli itinerari sono illustrati anche nel sito internet www.enel.it/natura. Natura e Territorio è il programma Enel mirato a valorizzare gli aspetti ambientali, turistici e ricreativi delle aree attigue a impianti di produzione, trasmissione e distribuzione di energia elettrica. Enel in tal modo offre alla collettività un sistema ambientale diffuso sull'intero territorio nazionale che, per il suo stato di conservazione e per la presenza di una flora e una fauna intatte, costituisce uno straordinario patrimonio naturale. Il programma si articola in progetti mirati alla conoscenza dell'ambiente, allo studio del territorio e allo sviluppo di attività ricreative e sportive e viene sviluppato in collaborazione con Istituzioni, Aziende di Turismo, Associazioni ambientaliste e sportive.
Generale | maggio, 09 2003

450411-1_PDF-1.pdf

PDF (0.06MB)DOWNLOAD