ENEL, AL VIA I SENTIERI MOUNTAIN FITNESS IN PIEMONTE

Published on giovedì, 31 luglio 2003

Sabato 2 agosto l’inaugurazione in Val Formazza

Roma, 31 luglio 2003

– Dalla Diga del Morasco al Rifugio Mores. E, ancora, per i più allenati, dalla Diga del Sabbione al Rifugio 3 A: due ore di camminata fino a 3000 metri di altezza in una natura incontaminata e di rara bellezza. E’ il primo di una serie di sentieri che Enel, in collaborazione con la Federation for Sport at Altitude (FSA) e la Regione Piemonte, inaugura sabato 2 agosto, in Val Formazza, nell’ambito del programma "Natura e Territorio" mirato a valorizzare gli aspetti ambientali, turistici e ricreativi delle aree di pregio naturalistico e paesaggistico attigue ai suoi impianti.

Enel in Val Formazza ha scelto di applicare il programma "Mountain Fitness" sui sentieri energia e natura per le caratteristiche del territorio particolarmente adatto alla ginnastica in alta quota. I percorsi selezionati, infatti, grazie al lavoro di monitoraggio effettuato dalla FSA, possono essere utilizzati come un importante strumento per verificare e migliorare il proprio stato di forma in un ambiente naturale particolarmente suggestivo.

All’inizio del sentiero verrà distribuito un opuscolo nel quale sono illustrate la difficoltà del percorso, i tempi di salita e discesa, i consumi calorici e suggerimenti sul tipo di equipaggiamento e di alimentazione per garantire un adeguato beneficio a tutto l’organismo. Gli utenti potranno inviare un modulo che analizza la prestazione e per sapere di più rivolgersi al sito www.mountainfitness.org.

In Piemonte l’iniziativa dei "Sentieri Energia e Natura" abbraccia tutte le valli dove Enel è presente: i percorsi ad oggi qualificati sono 63, di cui 12 in Val Formazza. Un recente accordo triennale siglato con la Regione Piemonte consentirà il ripristino e la riqualificazione della segnaletica e dei cartelli esistenti, realizzati per illustrare le caratteristiche del percorso e del contesto ambientale, oltre ai principali dati tecnici e di funzionamento degli impianti presenti.

Per lo stato dei siti, la presenza di flora e fauna particolari, l’esistenza di progetti qualificati di tutela, costituiscono un patrimonio naturale di considerevole rilevanza. Enel intende offrire così alla collettività un sistema ambientale diffuso sul territorio nazionale.

I progetti e le iniziative del programma "Natura e Territorio" sono consultabili sul sito www.enel.it/natura.

Generale | luglio, 31 2003

554559-1_PDF-1.pdf

PDF (0.02MB)DOWNLOAD