ENEL: ON LINE I CONSIGLI UTILI PER UN CONSUMO INTELLIGENTE

Published on lunedì, 14 luglio 2003

Roma, 14 luglio 2003

- E’ on line sul sito Enel una pagina di consigli utili per un consumo intelligente di energia elettrica. L’iniziativa è mirata ad aiutare i clienti ad utilizzare in modo ottimale i propri elettrodomestici e, quando possibile, a programmarne l’accensione nelle ore non di punta, ossia dalle 17,00 alle 10,00 del mattino seguente.

Gestire i propri consumi significa, infatti, non soltanto minori costi in bolletta, ma anche contribuire a limitare la punta di domanda nelle ore di picco. Una buona abitudine che potrà consentire ulteriori risparmi in bolletta. Per incentivare un uso razionale dell’energia sono infatti in arrivo i contatori elettronici dell’Enel. Ne sono stati installati già 10 milioni ed entro il 2005 il progetto sarà completato con la sostituzione di 30 milioni di apparecchi. I nuovi contatori, misurando i consumi momento per momento, permetteranno di proporre tariffe multiorarie più vantaggiose per chi usa l’energia elettrica la sera, la notte, la mattina presto, nei giorni festivi ecc. Enel sta investendo in questo progetto 2 miliardi di euro.

La pagina dei consigli utili è consultabile all’indirizzo internet http://www.enel.it/eneldistribuzione/bl/index.asp

Ecco qualche esempio:

Frigorifero

Regolare il termostato posto all’interno del frigo in posizione "minimo".

Limitare il numero e la durata delle aperture degli sportelli ed eseguire velocemente le manovre, specie per il congelatore.

Non introdurre mai cibi caldi.

Eseguire lo sbrinamento se non automatico.

Laddove possibile il frigorifero andrebbe posto nel punto più fresco del locale.

Scaldabagno

Non tenere permanentemente inserito lo scaldabagno, è meglio inserirlo nelle ore notturne per avere l’acqua calda al mattino.

Non tenere una regolazione del termostato troppo alta. D’estate la temperatura può essere regolata sui 40° C.

Condizionatore

Non regolare il termostato al massimo, ma in modo da ottenere una differenza di temperatura tra l’esterno e l’interno di non più di 5° C. Anche una differenza minore, per esempio di soli 2° C, può dare un discreto refrigerio poiché si accompagna ad una riduzione dell’umidità dell’ambiente. Tenere abbassate le tapparelle o chiuse le persiane nelle ore di esposizione solare.

Lavabiancheria

Utilizzare solo a pieno carico e nelle ore non di punta.

Effettuare cicli a temperature medie, utilizzando la funzione "economizzatore".

Lavastoviglie

Utilizzare a pieno carico e nelle ore non di punta. Utilizzare, quando possibile, i programmi economici.

Illuminazione

Non tenere lampade accese inutilmente, specie nelle ore diurne.

Spolverare periodicamente lampade, riflettori e diffusori: una lampada pulita fornisce molta luce in più. L’illuminazione di scale, cantine, autorimesse comporta spesso uno spreco, in quanto vi è la tendenza a dimenticare le luci accese: in questi casi, è conveniente installare un interruttore a tempo.

Ferro da stiro

Regolare correttamente il termostato: a volte si può ottenere una stiratura migliore con temperature più basse.

Apparecchi vari

Non tenere i piccoli elettrodomestici in stand-by (televisore, stereo, videoregistratore, DVD, computer, robot da cucina). Per ottimizzare l’utilizzo di aspirapolvere e apparecchi per pulizia a vapore, preparare preventivamente gli spazi da pulire.

Piccole attività commerciali

Ridurre l’illuminazione interna dei locali durante il giorno, per ottimizzare il fabbisogno di condizionamento.

Generale | luglio, 14 2003

531927-1_PDF-1.pdf

PDF (0.04MB)DOWNLOAD