ENEL CONCLUDE L ACQUISIZIONE DELL 80% DELLE ATTIVITA NELLE ENERGIE RINNOVABILI DI UNION FENOSA

Published on giovedì, 18 dicembre 2003

Union Fenosa Energia Especiales cambia nome in Enel Union Fenosa Renovables ed entra in una nuova fase di espansione

Roma/Madrid, 18 dicembre 2003 – Enel ha completato oggi l’acquisizione dell’80% di Union Fenosa Energia Especiales, la società di Union Fenosa specializzata nell’energia da fonti rinnovabili, che da oggi cambia nome per diventare Enel Union Fenosa Renovables.

 

L’acquisizione è conclusa secondo le condizioni annunciate da Enel e Union Fenosa il 16 giugno 2003, in base alle quali Enel versa 168 milioni di euro per l’80% della società e riconosce a Union Fenosa un premio di 10 milioni di euro al completamento della costruzione di ulteriori 300 MW, prevista entro il 2007. Contestualmente, Union Fenosa versa 10 milioni di euro a Enel per l’opzione di riacquisto sul 30% del capitale di Enel Union Fenosa Renovables, esercitabile entro la fine del 2007 al prezzo attuale più gli interessi nel frattempo maturati.

 

Le attività oggetto dell’acquisizione comprendono impianti e progetti per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, soprattutto eolica e idro: 381 MW di capacità installata già operativa, 98 MW in costruzione, 324 MW in programma per i prossimi quattro anni (2004-2007) e 874 MW di progetti a lungo termine (2008-2012). Union Fenosa conserverà alcuni impianti, soprattutto mini-idro per 114 MW già operativi o in progetto.

 

Enel Union Fenosa Renovables beneficerà dello sviluppo del mercato spagnolo delle energie rinnovabili, per le quali si prevede una crescita della capacità installata del 10% all’anno fino al 2011. I partner condividono l’obiettivo strategico di far diventare Enel Union Fenosa Renovables uno dei protagonisti del mercato spagnolo dell’energia da fonti rinnovabili, adottando il migliore mix di tecnologie e di localizzazione geografica, e  sono inoltre determinati ad accelerare gli investimenti nei nuovi progetti per arrivare a un totale di 803 MW installati entro il dicembre del 2007.

 

Enel, con questa acquisizione, rafforza la sua presenza in Spagna, dove già opera con la sua controllata al 100% Viesgo (quinto operatore elettrico del paese con circa 2.400 MW di capacità installata e 585.000 clienti) e consolida la sua posizione tra i protagonisti mondiali nelle energie rinnovabili .

 

Union Fenosa, con questa operazione, realizza un ulteriore passo nella strategia di rafforzamento finanziario, riducendo l’indebitamento consolidato di circa 330 milioni di euro al 31 dicembre 2003. Questa riduzione è dovuta ai 168 milioni di euro incassati (53,4 milioni di euro in agosto e 114,6 milioni di euro in dicembre) e al deconsolidamento di circa 162 milioni di euro che rappresentano l’indebitamento finanziario della società ceduta.


I due partner hanno stabilito di condurre in maniera congiunta la società, nominando quattro consiglieri ciascuna nel consiglio di Enel Union Fenosa Renovables; il presidente sarà uno dei consiglieri nominati da Enel.

 

 

 

Enel

 

Enel è uno dei principali operatori nell’energia elettrica nel mondo. E’ il primo operatore nell’elettricità in Italia con oltre 40.000 MW di potenza installata e il secondo nella distribuzione e vendita di gas. In Italia ha circa 28 milioni di clienti nell’elettricità e 1,85 milioni di clienti nel gas. In Spagna ha una importante presenza attraverso la controllata Viesgo (2.400 MW). Enel, infine, è la prima società al mondo nel campo delle energie rinnovabili con 17.000 MW installati in Italia, Spagna, America del Nord e America Latina.

 

 

Union Fenosa

 

Union Fenosa è il terzo operatore nell’energia elettrica in Spagna e attualmente possiede più di 8.000 MW di capacità installata in tutto il mondo e fornisce elettricità a più di 8 milioni clienti. Tramite le società controllate, Union Fenosa fornisce servizi di telecomunicazioni, ingegneria, sistemi informatici e consulenza.

Economico | dicembre, 18 2003

722160-1_PDF-1.pdf

PDF (0.12MB)DOWNLOAD