ENEL ILLUMINA IL TEATRO LA FENICE, IL CAMPANILE DI SAN MARCO E IL PONTE DI RIALTO

Published on venerdì, 12 dicembre 2003

In occasione della riapertura della Fenice, un'illuminazione speciale per lo storico teatro veneziano e per due luoghi simbolo della città.

Roma, 12 Dicembre 2003 - Proiettori, fasci di luce, decine di fari per illuminare Venezia, dal 14 dicembre fino al 2 gennaio. In occasione dei festeggiamenti per la riapertura del Teatro La Fenice, che verrà restituito ai veneziani nel suo rinnovato splendore, Enel darà risalto alla facciata del Teatro e ai due emblemi storici della città: il campanile di San Marco e il Ponte di Rialto.

 

Le tecniche di illuminazione utilizzate sono molto sofisticate e all’avanguardia: ottimizzando i consumi e rispettando il delicato equilibrio ambientale, i giochi di luce faranno apprezzare le forme, i volumi e l’armonia delle architetture.

 

Teatro La Fenice – La facciata:

Per illuminare la facciata del Teatro ed evitare un effetto abbagliante, si utilizzerà la tecnica della “proiezione indiretta”: fasci di luce colpiranno delle superfici riflettenti poste ad hoc sugli edifici attorno al Teatro, per poi riflettersi sulla facciata. Una luce d’accento evidenzierà i particolari del loggiato e delle statue nelle nicchie.

 

Campanile di San Marco:

Dodici speciali strutture d’illuminazione posizionate nella piazza, illumineranno il Campanile mettendo in risalto la verticalità del monumento. I fasci di luce infatti, sono di diversa intensità: più tenui verso il basso e più accentuati verso l’alto, fino ad evidenziare la statua dell’Arcangelo Gabriele situato sulla cuspide.

 

Ponte di Rialto:

Una luce diffusa avvolgerà complessivamente il ponte, mentre una luce d’accento più calda metterà in evidenza le balaustre e la volta centrale. Sotto il ponte infine, si realizzerà un gioco di riflessi sull’acqua.

 

Enel è un’azienda da sempre impegnata nella valorizzazione del patrimonio artistico e culturale italiano. A Venezia, Enel ha già illuminato gli interni della Basilica di San Marco, con un sistema di illuminazione uniforme e soffusa che valorizza i mosaici e i loro effetti cromatici.

 

Nel 2003, Enel è entrata a far parte anche del qualificato gruppo di soci fondatori dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e del Teatro alla Scala. In quest’ambito ha avviato con le due prestigiose istituzioni musicali un progetto di collaborazione triennale con l’organizzazione di concerti per promuovere la musica classica e contemporanea sul territorio nazionale anche in località normalmente non raggiunte dai grandi circuiti artistici e all’interno delle centrali elettriche.

 

L’illuminazione dei tre monumenti è realizzata da Enel Sole, la società di Enel leader europea d’illuminazione, con la gestione di oltre1.800.000 punti luce in circa 6.000 Comuni italiani .

 

Enel Sole promuove in Italia una cultura della luce di qualità, realizzata attraverso  personale altamente specializzato e fondata su tecnologie innovative e tecniche di realizzazione non invasive per i monumenti e per l’ambiente.

Gli interventi di illuminazione, infatti, si distinguono per l’impiego di lampade e apparecchi in grado di proiettare luce senza dispersioni, ottimizzando i consumi di energia elettrica.

Generale | dicembre, 12 2003

713917-1_PDF-1.pdf

PDF (0.12MB)DOWNLOAD