ENEL SI AGGIUDICA IL CONTRATTO PER LA GESTIONE DELLA CENTRALE DI SAN PIETROBURGO

Published on martedì, 24 febbraio 2004

La gestione dell'impianto da 450 MW a ciclo combinato darà ad Enel un'opportunità per entrare in uno dei maggiori mercati del mondo e partecipare alla prossima fase della privatizzazione del settore dell'energia in Russia

 

Roma, 24 febbraio 2004 – Enel e la società privata russa ESN-Energo hanno vinto la gara per il contratto di gestione del North West Thermal Power Plant (NWTPP) di San Pietroburgo.

Enel ESN-Energo (EEE), questo il nome della joint venture paritetica formata da Enel e ESN, sarà interamente responsabile della gestione dell’impianto per tre anni, con la possibilità di estendere il periodo di un altro anno. La centrale ha una potenza installata di 450 MW ed è a ciclo combinato alimentato a gas naturale. Ha una produzione di 3,4 miliardi di chilowattora l’anno destinata al mercato russo e finlandese.

Paolo Scaroni, amministratore delegato di Enel ha detto: “Siamo soddisfatti di questo primo passo in Russia che ci consente di realizzare una significativa presenza industriale senza investimenti di capitale. Enel conquista una posizione ideale per valutare da vicino le opportunità che lo sviluppo del processo di liberalizzazione del mercato russo dell’energia potrà offrire”.

Oltre alle responsabilità di gestione, EEE dovrà sovrintendere al completamento di una seconda unità da 450 MW e alla realizzazione delle condutture che porterà il vapore dall’impianto alla città di San Pietroburgo per fornire il teleriscaldamento.

NWTPP è posseduto in maggioranza (65,1%) da Rao Ues, il maggiore produttore russo di energia elettrica.

Economico | febbraio, 24 2004

790739-1_PDF-1.pdf

PDF (0.1MB)DOWNLOAD