GIORNATA DI PRIMAVERA FAI: ENEL APRE LA CENTRALE IDROELETTRICA DEL FARFA (RIETI)

Published on venerdì, 18 marzo 2005

Roma, 18 marzo 2005 – Una piccola centrale idroelettrica dentro un’oasi protetta possono essere una meta insolita e interessante per trascorrere un sabato o una domenica a contatto con storia e natura. Sabato 19 e domenica 20 marzo, la centrale idroelettrica Enel del Farfa a Monopoli Sabina, in provincia di Rieti, sarà uno dei 400 monumenti italiani che verranno aperti al pubblico in occasione della XXIII giornata FAI di primavera.

La centrale del Farfa, realizzata nel 1956, è uno dei migliori esempi di architettura industriale d'influenza razionalista ideato da Gaetano Minnucci, e si trova all'interno della riserva naturale Tevere-Farfa, che copre un'area di 700 ettari nata dall'allagamento di un'ansa del fiume dopo la costruzione di una diga. E’ oasi protetta dal 1977. Inoltre, da una convenzione tra Enel e ItaliaNostra è nato il progetto Fattoria Didattica del Farfa nell'area tra i Comuni di Castelnuovo di Farfa, Mompeo e Poggio Nativo. Un antico mulino ad acqua e alcuni terreni di pertinenza delle centrali idroelettriche Farfa 1° e Farfa 2° verranno utilizzati per attività didattiche che facciano conoscere ai visitatori la complessità del paesaggio attraverso percorsi storici, archeologici e naturalistici, per il recupero e la tutela del paesaggio agrario in un territorio che ha saputo conservare la sua bellezza e specificità.

La centrale del Farfa e la Fattoria Didattica saranno aperte dl pubblico sabato 19 e domenica 20 marzo dalle 9.30 alle 16.30.

 

Generale | marzo, 18 2005

1230046-2_PDF-1.pdf

PDF (0.06MB)DOWNLOAD