NUOVO CAMPO EOLICO ENEL A GANGI (PALERMO) 32 AEROGENERATORI PER UNA POTENZA DI OLTRE 27 MW

Published on martedì, 6 dicembre 2005

  • Fa parte del programma Enel di sviluppo delle fonti rinnovabili che prevede investimenti per 1,7 miliardi di euro entro il 2009 di cui 1,1 miliardi di euro in Italia.
  • Dalla nuova “wind farm” siciliana, elettricità per 21.000 famiglie; evitate le emissioni di oltre 42.000 tonnellate annue di  anidride carbonica.


Roma, 6 dicembre 2005 – Il programma di investimento di Enel nelle energie rinnovabili porta nuova energia eolica in Sicilia: 58,4 milioni di chilowattora in grado di soddisfare il fabbisogno energetico di 21.000 famiglie. Trentadue aerogeneratori che eviteranno l’immissione in atmosfera di oltre 42.000 tonnellate annue di anidride carbonica (CO2). Queste sono le principali caratteristiche del nuovo impianto eolico che Enel inaugura situato sul Monte Zimmara di Gangi in provincia di Palermo.

“L’inaugurazione di oggi conferma l’impegno di Enel nello sviluppo delle fonti rinnovabili – ha commentato l’amministratore delegato Fulvio Conti. – Entro il 2009 investiremo in questo campo 1,7 miliardi di euro di cui 1,1 in Italia. L’uso dell’energia del vento, dell’acqua, delle biomasse, del sole e del naturale calore della terra per produrre elettricità senza emissioni ha un ruolo fondamentale nel piano di riconversione del nostro parco centrali per renderlo più efficiente e compatibile con l’ambiente. Dal 2010 Enel genererà in questo modo un terzo della sua energia, confermandosi uno dei leader mondiali del settore”.

Dieci mesi di lavori e un investimento complessivo di circa 30 milioni di euro, per realizzare un impianto che rispetta il paesaggio, le attività preesistenti e il contesto naturalistico dell’area. I trentadue aerogeneratori hanno una potenza di 850 chilowatt  ciascuno per un totale di 27,2 megawatt (MW) e sono disposti in modo da risultare il più possibile omogenei in altezza. Per la realizzazione del sito è stata utilizzata la sola viabilità già tracciata sul territorio; i terreni circostanti, adibiti a colture tipiche dell’entroterra siciliano, continueranno ad essere utilizzati per le stesse attività.

La distribuzione degli aerogeneratori è stata progettata in modo da ottimizzare la produzione, in funzione dei venti prevalenti: un sistema di controllo consente di adeguare la velocità di rotazione delle pale alla velocità del vento e decide l’avviamento e l’arresto delle macchine.

Un importante contributo per produrre in Sicilia energia elettrica da fonti rinnovabili in modo compatibile con l’ambiente . La particolare attenzione al contesto paesaggistico e produttivo posta da Enel nei suoi insediamenti è testimoniata dall’ambita certificazione EPD (Environmental Product Declaration) per l’energia prodotta da fonti rinnovabili ottenuta per primo in Italia dall’impianto eolico siciliano di Sclafani Bagni (Palermo).

Le inaugurazioni degli impianti eolici di Nicosia del 25 ottobre 2004, Valledolmo del 20 novembre 2004, unitamente all’inaugurazione dell’impianto di oggi di Gangi, costituiscono esempi concreti e innovativi di produzione di energia elettrica da fonti alternative.
Da oggi al 2009, Enel investirà altri 100 milioni di euro per potenziare la produzione di energia da fonti rinnovabili nell’isola.

Attualmente nella regione Enel ha in esercizio 28 impianti che usano fonti rinnovabili, 17 idroelettrici, 8 eolici e 3 fotovoltaici, per una potenza complessiva di circa 824 MW (670 MW per l’idroelettrico, 154 MW per l’eolico e fotovoltaico).

Tutte queste iniziative di sviluppo in Sicilia rientrano nel programma per le energie rinnovabili di Enel, che pur essendo già tra i leader mondiali in questo settore (leader assoluto nella geotermia) con 17.000 MW “verdi” installati, è fortemente impegnata per sviluppare ulteriormente la produzione di elettricità a emissioni zero. E’ stato, infatti, approvato e avviato un piano di investimenti per il periodo 2005-2009 del valore di 1,7 miliardi di euro, di cui 1,1 in Italia, e già nel 2005 sono stati investiti 350 milioni di euro.

Nel piano di sviluppo, l’energia eolica ha un ruolo fondamentale: Enel, che dispone di 18 impianti di questo tipo in Italia, rafforzerà ancora la sua capacità passando dagli attuali 274 MW a 400 MW nei prossimi quattro anni.

Generale | dicembre, 06 2005

1449289-1_PDF-1.pdf

PDF (0.11MB)DOWNLOAD