ENEL ANNUNCIA I DATI PRELIMINARI CONSOLIDATI 2005

Published on mercoledì, 1 febbraio 2006

  • Ricavi a 34 miliardi di euro (31 miliardi nel 2004, +9,7%)
  • Ebitda a oltre 7,7 miliardi di euro (nel 2004 era pari a 7 miliardi al netto degli stranded costs, +10%; e a 8,1 miliardi al lordo degli stranded costs, -4,9%)
  • Indebitamento finanziario netto a 12,3 miliardi di euro (24,5 miliardi nel 2004, -49,8%)

***

I dati patrimoniali al 31 dicembre 2005 escludono i valori delle attività il cui controllo è stato ceduto nel corso dell’esercizio (Terna e Wind). I dati economici indicati non tengono conto – tanto per il 2005 quanto per il 2004 – dei risultati conseguiti dalle stesse società (discontinued operations), nonché delle plusvalenze connesse alla cessione delle relative partecipazioni realizzate da Enel nel 2005 e nel 2004.

Roma, 1 febbraio 2006 – Il Consiglio di Amministrazione dell’Enel, riunitosi oggi sotto la presidenza di Piero Gnudi, ha esaminato i risultati consolidati preliminari dell’esercizio 2005.

I Ricavi ammontano a 34 miliardi di euro, in crescita del 9,7% rispetto ai 31 miliardi di euro del 2004. Tale incremento è da collegare in buona misura alle vendite di energia elettrica alla Borsa dell’energia elettrica e all’Acquirente Unico da parte delle società di generazione del Gruppo e di Enel Spa; fino al marzo 2004 tale energia era venduta direttamente alle società di distribuzione del gruppo e i relativi ricavi, così come i costi, erano elisi su base consolidata.

Ebitda (margine operativo lordo) è pari a oltre 7,7 miliardi di euro, con un incremento del 10% rispetto ai 7 miliardi di euro del 2004, al netto del rimborso degli stranded costs pregressi riconosciuti in quell’anno, pari a 1,1 miliardi di euro. Includendo tale partita, l’Ebitda del 2004 risulta pari a 8,1 miliardi di euro.

Indebitamento finanziario netto a fine 2005 è pari a 12,3 miliardi di euro (24,5 miliardi di euro a fine 2004), in forte contrazione (- 49,8%) per effetto essenzialmente della cessione delle partecipazioni di controllo possedute da Enel in Terna e Wind e del conseguente deconsolidamento del relativo debito.

La consistenza del personale a fine 2005 è di 51.778 unità (50.781 alla fine del 2004, escludendo Terna e Wind), di cui 3.598 unità relative alle società rumene Electrica Banat ed Electrica Dobrogea acquisite nel corso del 2005. A parità di perimetro, le consistenze sono pari a 48.180 unità, con una riduzione di 2.601 unità.

Commentando i dati, l’amministratore delegato Fulvio Conti ha detto: “Sono molto soddisfatto degli eccellenti risultati conseguiti nel 2005, che confermano una redditività in crescita rispetto al 2004 anche grazie al contributo delle attività internazionali. I programmi di efficienza e le azioni di contenimento dei costi avviati continueranno a produrre effetti positivi anche nel 2006, i cui risultati sono attesi in crescita.”

Nel 2005 Enel ha prodotto 112 TWh di elettricità in Italia (126 TWh nel 2004), ha distribuito sulla propria rete 251 TWh (come nel 2004) e ha venduto 148 TWh (158 TWh nel 2004). A fine 2005, i clienti Enel dell’area gas sono pari a 2.143.000 (+177.000 rispetto al 2004).
All’estero nel 2005 Enel ha prodotto 13,6 TWh di elettricità (12,3 TWh nel 2004) e le società di distribuzione hanno venduto energia pari a 8,1 TWh (4,5 TWh nel 2004).

Economico | febbraio, 01 2006

1454794-2_PDF-1.pdf

PDF (0.11MB)DOWNLOAD