ENEL: L AMMINISTRATORE DELEGATO FULVIO CONTI INCONTRA I VERTICI SINDACALI

Published on venerdì, 17 febbraio 2006

  • Al centro del colloquio, la conversione della centrale di Civitavecchia, indispensabile per ridurre le emissioni e riequilibrare il mix dei combustibili troppo sbilanciato verso il gas naturale.
  • Enel promuoverà in Confindustria un tavolo comune con i sindacati per elaborare una proposta di politica energetica in grado di garantire sicurezza e competitività al Paese nel rispetto dell’ambiente.


Roma, 17 febbraio 2006 - L'amministratore delegato di Enel Fulvio Conti ha incontrato oggi i vertici confederali e di categoria di Cgil, Cisl e Uil, per illustrare il piano di ammodernamento della capacità di generazione della Società che ha come obiettivo la produzione di energia elettrica riducendo in modo drastico tutte le emissioni e a costi più contenuti.

In particolare, è stato approfondito il tema della riconversione della centrale di Civitavecchia da olio combustibile a carbone pulito che costituisce un passaggio essenziale per riequilibrare il paniere di combustibili utilizzati nel nostro paese per produrre elettricità. Un diversificazione tanto più necessaria oggi, nel contesto di serie difficoltà negli approvvigionamenti di gas naturale che l'Italia sta attraversando.

Conti ha anche illustrato gli impegni che la società intende prendere per sviluppare nel Lazio il ricorso alle fonti rinnovabili e in particolare alle produzioni agricole per uso energetico come i biocombustili.

Enel ha assicurato i sindacati che si farà promotrice della convocazione presso Confindustria di un tavolo di consultazione finalizzato all'elaborazione di una proposta comune di politica industriale in grado di garantire la sicurezza energetica e la competitività del Paese nel rispetto dell'ambiente.

Generale | febbraio, 17 2006

1456606-1_PDF-1.pdf

PDF (0.08MB)DOWNLOAD