INAUGURATO A SEDINI (SS) IL PIU GRANDE CAMPO EOLICO ENEL: 36 AEROGENERATORI PER UNA POTENZA DI 54 MW

Published on venerdì, 23 giugno 2006

  • L’Amministratore Delegato Fulvio Conti ha fatto il punto sul programma Enel di sviluppo delle fonti rinnovabili: investimenti per 2,3 miliardi di euro entro il 2010 di cui 1,3 miliardi di euro in Italia.
  • Dalla nuova “wind farm” sarda, elettricità per 33.000 famiglie; evitate le emissioni di 64.000 tonnellate all’anno di anidride carbonica.


Roma, 23 giugno 2006 – Al via in Sardegna il più grande impianto eolico di Enel in Italia. Nel comune di Sedini, provincia di Sassari, in località Littigheddu, su un’area di 2 chilometri quadrati sorgono 36 aerogeneratori da 1,5 megawatt (MW) ciascuno per una potenza complessiva di 54 MW. L’impianto è in grado di produrre circa 90 milioni di chilowattora l’anno, quanto basta per coprire il fabbisogno di circa 33.000 famiglie, evitando l’emissione in atmosfera di 64.000 tonnellate di anidride carbonica (CO2) e il consumo di circa 19.000 tonnellate equivalenti di petrolio all’anno.

Ha inaugurato l’impianto l’Amministratore Delegato di Enel, Fulvio Conti che ha così commentato: “L’impegno di Enel nello sviluppo delle fonti rinnovabili è convinto e costante. La realizzazione di questo impianto è un esempio di buona collaborazione con le autorità locali. Ci auguriamo che presto gli analoghi progetti che abbiamo presentato in Sardegna, come in altre regioni italiane, incontrino il favore delle istituzioni e del territorio. Entro il 2010 Enel intende investire 2,3 miliardi di euro nelle fonti alternative, di cui 1,3 miliardi in Italia. L’eolico, il mini-idroelettrico, il solare e le biomasse hanno un ruolo fondamentale nel piano di riconversione che abbiamo avviato per rendere più efficiente e compatibile con l’ambiente il nostro parco centrali. Una volta completato, Enel genererà con queste fonti prive di emissioni un terzo della sua energia, confermandosi uno dei leader mondiali del settore”.

Due anni di lavori e un investimento complessivo di circa 35 milioni di euro, per realizzare un impianto che rispetta il paesaggio, le attività preesistenti e il contesto naturalistico dell’area. I terreni circostanti sono stati bonificati e “impreziositi” dalle opere d’arte della mostra permanente “Fiabe del vento”: una rappresentazione in pietra di una favola scritta dagli studenti di Sedini e realizzata da scultori sardi.

Attualmente Enel ha in esercizio in Sardegna 4 impianti eolici per una potenza di 102 MW (un terzo del totale dell'energia eolica prodotta nell'Isola): Monte Arci (Ales) 11 MW; Alta Nurra (Sassari) 13 MW; Sa Turrina Manna (Tula) 24 MW; Littigheddu (Sedini) 54 MW.
Enel ha inoltre in costruzione (con cantieri attualmente sospesi) gli impianti eolici di Balascia (Oschiri), 19 MW e Monte Lusei (Seui-Esterzili), 36 MW, per complessivi 53 milioni di euro di investimenti.
Con 19.000 MW di potenza installata in Italia, Canada, Stati Uniti, Guatemala, El Salvador, Nicaragua, Costa Rica, Cile, Brasile, Spagna e Slovacchia, oggi Enel è tra i leader mondiali nel campo delle fonti rinnovabili. In Italia ha 553 impianti.

Il 9 giugno scorso l’azienda ha acquisito in Brasile 11 società concessionarie di 22 impianti idroelettrici per una potenza di 98MW.

In Italia, Enel rafforzerà ulteriormente la sua capacità produttiva nell’eolico passando dagli attuali 274 MW a 400 MW installati nell’arco dei prossimi quattro anni.

Generale | giugno, 23 2006

1472191-1_PDF-1.pdf

PDF (0.1MB)DOWNLOAD