ENEL: CON "RINNOVA" PREMIA LE MIGLIORI TESI SULLE FONTI RINNOVABILI

Published on mercoledì, 12 luglio 2006

Il concorso realizzato da Enel insieme a Legambiente, Giovani Imprenditori di Confindustria, Kyoto Club e Il Sole 24 Ore ha visto la partecipazione di 366 iscritti da 40 università italiane. Sette i vincitori che si aggiudicano un premio in denaro e uno stage nelle più grandi realtà produttive italiane e internazionali.

Roma, 12 luglio 2006 – Valorizzare i progetti delle nuove generazioni di laureati e  sostenere le idee innovative per i sistemi di sviluppo energetico sostenibile.

Sono questi gli obiettivi del Premio Rinnova 2006, il concorso per premiare le migliori tesi di laurea specialistiche nel campo delle fonti rinnovabili di energia, promosso da Enel, Legambiente, Giovani Imprenditori di Confindustria, Kyoto Club e Il Sole 24 Ore.

I sette vincitori del concorso, uno per ogni fonte di energia rinnovabile (solare, eolico, idroelettrico, geotermia, biomasse, idrogeno ed efficienza energetica), si sono aggiudicati una borsa di studio del valore di duemila euro e uno stage di tre mesi in una realtà produttiva italiana coerente con l’argomento della tesi; per l’autore della tesi giudicata la migliore in assoluto lo stage si svolgerà a San Josè in Costa Rica, presso la sede di Enel Latin America.

Altissima la partecipazione, con 366 iscrizioni provenienti da 40 università italiane.

La cerimonia di premiazione, tenutasi oggi presso il Centro Congressi Enel, è stata l’occasione per riflettere sul ruolo dell’innovazione nello sviluppo delle energie rinnovabili, nel corso di una tavola rotonda alla quale hanno preso parte anche il Sottosegretario al Ministero dell’Innovazione e della Ricerca Scientifica on. Luciano Modica e il Presidente della Commissione Ambiente della Camera on. Ermete Realacci.

“Enel è uno dei maggiori produttori mondiali di energia da fonti rinnovabili con 19.000 MW di potenza installata – afferma l’Amministratore Delegato, Fulvio Conti – E intendiamo crescere ancora: abbiamo in programma investimenti per 2,3 miliardi di euro nei prossimi quattro anni, in Italia e all’estero. L’eolico, il mini-idroelettrico, il solare e le biomasse hanno un ruolo fondamentale nel piano di riconversione che abbiamo avviato per rendere più efficiente e compatibile con l’ambiente il nostro parco centrali. Una volta completato, Enel genererà con queste fonti prive di emissioni un terzo della sua energia. Ci auguriamo che si possa intensificare il dialogo tra industria, associazionismo e forze politiche per andare avanti su questa strada e superare alcuni ostruzionismi di istituzioni e comitati locali”.

“Stiamo lavorando per consolidare i legami tra ricerca e mondo produttivo – ha ribadito Luciano Modica, Sottosegretario al Ministero dell’Università e Ricerca – in quanto crediamo che questa collaborazione possa costituire un volano in grado di rilanciare la competitività e lo sviluppo, non solo in settori legati naturalmente  all’innovazione come le rinnovabili ma anche in comparti ritenuti più tradizionali”.

“Il nostro paese - ha dichiarato Ermete Realacci, Presidente dell’VIII Commissione alla Camera dei Deputati (Ambiente, Territorio e lavori pubblici) - per affrontare correttamente le politiche energetiche e porre rimedio al ritardo nel quale ci troviamo rispetto al raggiungimento degli obiettivi di Kyoto, deve fare un grande investimento su tecnologia e innovazione. Ma deve anche promuovere quella straordinaria fonte rinnovabile che è l’intelligenza e la risorsa del patrimonio umano. In questa direzione è perciò positiva l’esperienza di ‘Rinnova’, che ha riunito insieme vari attori: dal mondo della ricerca e dell’università a quello dell’imprenditoria, dalla società civile al mondo dei media”.

Il concorso dedicato alle tesi di laurea è stato lanciato nell’ambito di Rinnova, l’evento biennale dedicato alle energie rinnovabili la cui prima edizione si è tenuta lo scorso anno a Pisa e che tornerà nel 2007, per mettere a confronto esponenti del mondo scientifico nazionale e internazionale, dell’imprenditoria italiana, delle associazioni ambientaliste e del mondo politico, con l’obiettivo di delineare nuovi percorsi possibili per lo sviluppo della ricerca e dell’innovazione e per la creazione di una cultura del consenso.

La commissione scientifica che ha esaminato i lavori, presieduta da Sergio Carrà, del Politecnico di Milano e Accademia dei Lincei, è composta da 11 membri: Domenico Coiro, Università di Napoli; Gennaro De Michele, Ricerca Enel; Luigi De Paoli, IEFE – Bocconi; Jacopo Giliberto, Sole 24 Ore; Rosario Lanzafame, Università di Catania; Virginia Messerini, Università di Pisa; Ermete Realacci, Legambiente; Gianni Silvestrini, Kyoto Club; Vittorio Vagliasindi, Energie Rinnovabili Enel; Carmen Verderosa, Energia e Ambiente Giovani di Confindustria; Emilio Vitale, Università di Pisa.


I VINCITORI

ENERGIA DA BIOMASSE
Marinella Dimiccoli - Università Federico II di Napoli
Nuovi catalizzatori per la produzione di biodiesel

ENERGIA SOLARE
Luca Tocchio – Università degli Studi di Firenze
Integrazione dell’energia solare in impianti combinati per la produzione di energia elettrica ed acqua potabile

ENERGIA EOLICA
Gianluca Artipoli – Università Politecnica delle Marche
Campi di vento su sistemi orografici complessi: approccio numerico e verifica con dati sperimentali

ENERGIA IDROELETTRICA
Alex Druetta – Politecnico di Torino
Valutazione d’Impatto Ambientale di un Impianto Idroelettrico Transfrontaliero

ENERGIA GEOTERMICA E RISCALDAMENTO
Alessia Di Rezze – Università “La Sapienza” di Roma
La tecnologia Geoscambio: aspetti ambientali ed economici

PRODUZIONE DI IDROGENO DA FONTI RINNOVABILI
Raffaella Campanile – Università “La Sapienza” di Roma
La produzione di bioidrogeno mediante il processo di fermentazione al buio

EFFICIENZA ENERGETICA E INTEGRAZIONE DELLE RINNOVABILI NEGLI EDIFICI E NEL PAESAGGIO
Giulia Pedrocchi e Elena Vida – IUAV
Energy-scape: peasaggi dell'energia per territori dell'abbandono

Menzioni speciali

ENERGIA DA BIOMASSE
Filippo Vanni – Università degli Studi di Firenze
Impianto di Microturbina a Gas Alimentato a Biomassa

ENERGIA SOLARE
Paola Miglietta – Università degli Studi di Lecce
Caratterizzazione ottica di film sottili a base di molecole organiche per dispositivi fotovoltaici

EFFICIENZA ENERGETICA E INTEGRAZIONE DELLE RINNOVABILI NEGLI EDIFICI E NEL PAESAGGIO
Enrico Zara – Politecnico di Torino
Progetto di Edificio Residenziale secondo criteri di Biocompatibilità ed Ecosostenibilità. Verso la “Zero energy house”

Generale | luglio, 12 2006

1474057-1_PDF-1.pdf

PDF (0.09MB)DOWNLOAD