KYOTO: IL RISPARMIO ENERGETICO DI ENEL A "M'ILLUMINO DI MENO"

Published on venerdì, 16 febbraio 2007

Tante le iniziative della Società in occasione della giornata nazionale del risparmio energetico Negli ultimi due anni, Enel ha distribuito gratuitamente 7 milioni di lampadine ad alta efficienza, con un risparmio di oltre 572 milioni di kilowattora, pari al consumo di 200 mila famiglie, ossia gli abitanti di una città come Genova o Palermo

Roma, 16 febbraio 2006 - Lampadine a basso consumo ed economizzatori idrici gratis in tutti i negozi Enel.si, punti informativi in partnership con Procter & Gamble nei supermercati di 16 città italiane, guide all’uso consapevole dell’energia, più di un milione di lampade ad alta efficienza distribuite alle amministrazioni comunali. Queste le iniziative di Enel in occasione della terza giornata del risparmio energetico – M’illumino di meno - organizzata dalla trasmissione di Radio Due “Caterpillar”.

In più, anche il sito www.enel.it si spegnerà simbolicamente per qualche istante ad ogni accesso dei navigatori alla home page. Una successiva schermata spiegherà l’impegno di Enel sul fronte del risparmio energetico e dello sviluppo sostenibile.

Nel week end dell’anniversario del protocollo di Kyoto, per coinvolgere attivamente in questo impegno il maggior numero possibile di cittadini, sarà effettuata un’azione di sensibilizzazione e di sostegno alla campagna di riduzione dei consumi domestici con la distribuzione di lampadine a basso consumo, di guide al risparmio energetico domestico e iniziative interattive presso gli stand in alcuni supermercati di 16 città italiane del centro sud.
Ma anche nei negozi Enel.si, presenti su tutto il territorio italiano, tutti i clienti riceveranno in omaggio 3 lampadine a fluorescenza compatta ed 1 kit di economizzatori idrici.
Le lampade fluorescenti compatte possono facilmente sostituire le lampade tradizionali a incandescenza perché hanno la stessa dimensione e lo stesso attacco. Il vantaggio incomparabile per il risparmio delle famiglie e per l'ambiente è che, a parità di luce emessa, assorbono una potenza di cinque volte inferiore e durano 10 volte di più.
Anche gli economizzatori idrici o rompigetto areati sono grandi alleati dell'efficienza energetica: si tratta infatti di dispositivi che permettono di ridurre il flusso di acqua dai rubinetti e comportano una riduzione di gas o di energia elettrica, e possono essere facilmente installati in sostituzione dei normali erogatori.
Negli ultimi anni, Enel ha distribuito gratuitamente a cittadini e Amministrazioni locali oltre 1 milione di economizzatori idrici e 7 milioni di lampadine fluorescenti ad alta efficienza. E altrettante ne saranno distribuite nell’arco del solo 2007.
La sostituzione di 7 milioni di tradizionali lampadine a incandescenza con queste lampade significa un risparmio annuo di oltre 572 milioni di chilowattora, pari al consumo di circa 200 mila famiglie, ossia gli abitanti di una città come Genova o Palermo, e di più di 396 mila tonnellate di anidride carbonica (CO2) e di altri gas a effetto serra.

Tutte queste iniziative si inscrivono nella strategia di Enel mirata a promuovere presso i clienti comportamenti “virtuosi” per risparmiare energia, senza per questo rinunciare al comfort offerto dalla moderna tecnologia, di cui la Società è leader nel campo elettrico. Un uso più consapevole dell’energia è infatti la più importante “fonte rinnovabile” di cui disponiamo. Da sola può ridurre sensibilmente le emissioni di anidride carbonica in atmosfera, generando un duplice risultato positivo per i clienti e per la comunità: la riduzione del consumo dei combustibili (e, di conseguenza, minori spese e minori emissioni) e la maggiore indipendenza dell’Italia sotto il profilo energetico.

Per rinnovare questo impegno a favore dell’ambiente, Enel ha recentemente lanciato un grande piano d’investimenti per oltre 4 miliardi di euro, che contempla la realizzazione di nuovi impianti che utilizzano fonti rinnovabili, la ricerca e sperimentazione di nuove tecnologie amiche dell’ambiente, e dedica consistenti risorse alla diffusione della cultura del risparmio e dell’efficienza energetica. Siamo infatti convinti che l'uso più razionale dell’energia di cui disponiamo sia la strada maestra verso uno sviluppo sostenibile. Enel è già da tempo attiva in tale direzione, sostenendo il 50% dello sforzo di efficienza energetica del Paese, e ha in cantiere altri importanti progetti per il futuro."

Generale | febbraio, 16 2007

1496729-1_PDF-1.pdf

PDF (0.89MB)DOWNLOAD