ENEL: A MONTALTO DI CASTRO L IMPIANTO FOTOVOLTAICO PIÙ GRANDE D ITALIA

Published on venerdì, 25 maggio 2007

  • Dieci ettari di pannelli, una potenza di 6 MW, 30 milioni di euro di investimento, 7 milioni di chilowattora prodotti all’anno, in grado di soddisfare il fabbisogno di 2.700 famiglie con emissioni di CO2 evitate per 5.000 tonnellate all’anno.
  • L’iniziativa è parte del progetto ambiente che impegna Enel a investire entro il 2011 oltre 4 miliardi di euro nelle energie rinnovabili e nella ricerca.

Roma, 23 maggio 2007 – Enel investirà 30 milioni di euro per costruire a Montalto di Castro (VT) un impianto di produzione solare a pannelli fotovoltaici della potenza totale di 6 MW. Sarà il più grande in Italia e il settimo in Europa. Si aggiunge all’impianto Enel di Serre Persano (SA) da 3,3 MW, prima centrale fotovoltaica di grandi dimensioni d’Italia inaugurata nel 1993 e tutt’ora pienamente funzionante.

L’impianto sorgerà nelle immediate vicinanze della mai completata centrale nucleare e avrà un’estensione di poco inferiore ai 10 ettari. Entrerà in funzione, con l’attivazione progressiva dei diversi moduli, nel primo semestre 2008. La produzione di energia elettrica attesa è di circa 7 milioni di chilowattora l’anno, pari al fabbisogno di 2.700 famiglie. L’energia prodotta dal sole a Montalto consentirà di evitare ogni anno l’emissione in atmosfera di quasi 5.000 tonnellate di anidride carbonica (CO2).

L’impianto è stato progettato e sarà realizzato da Enel.si che oggi, direttamente e attraverso la sua rete in franchising, costituisce un punto di riferimento di aziende e privati per la diffusione della tecnologia fotovoltaica e solare termica, e più in generale per tutte le soluzioni di efficienza energetica e di generazione distribuita. Nel 2006 Enel.si ha curato l’installazione di 8,3 MW di impianti solari per clienti industriali, domestici e dei servizi pari a circa il 40% del totale installato in Italia.

L’impianto che sorgerà a Montalto di Castro fa parte del piano di investimenti quinquennale (2007-2011) per oltre 4 miliardi di euro che mira a fare di Enel la società dell’energia più avanzata al mondo nella ricerca di soluzioni innovative per ridurre l’impatto ambientale della produzione e distribuzione di energia elettrica.

Da metà dicembre 2006, Enel ha già messo in esercizio in Italia cinque nuovi impianti eolici per 27 MW (+ 10% della potenza eolica Enel), e due impianti mini-idro per complessivi 3 MW. Sempre in Italia sono stati inoltre avviati i lavori per la costruzione di tre nuovi impianti eolici per 26 MW, e per il rifacimento con potenziamento di sei impianti mini-idro per complessivi 26 MW aggiuntivi. In El Salvador è entrata in funzione una centrale geotermica da 44 MW.
 
Inoltre, in questi primi mesi del 2007, Enel ha completato l’acquisizione di impianti eolici autorizzati, realizzati o in costruzione per 127 MW in Grecia, 250 MW negli Stati Uniti (Kansas), 27 MW in Canada (Terranova e Labrador), 77 MW in Spagna (Galizia). Enel ha anche acquisito 150 MW geotermici negli Stati Uniti (California, Utah, Nevada) e ha aumentato la sua quota di partecipazione nella società che possiede 300 MW idroelettrici a Panama di cui oggi ha la gestione.

Sempre sul fronte delle energie rinnovabili e del risparmio energetico, Enel ha aderito al progetto biodiesel del Lazio che prevede la sostituzione del 20% del gasolio per i mezzi di trasporto pubblico di Roma con combustibile di origine vegetale e ha avviato un programma di distribuzione nel 2007 di 7 milioni di lampadine a basso consumo e 1 milione di economizzatori idrici.

Nei prossimi giorni Enel presenterà a Capraia la prime attività previste dal progetto “Isole Verdi”, dedicato allo sviluppo di sistemi energetici sostenibili nelle piccole isole italiane, che sarà successivamente esteso alle Isole Eolie.

L’Amministratore delegato di Enel Fulvio Conti, nel presentare il nuovo grande impianto, ha detto: “Questo progetto è una splendida dimostrazione del nostro impegno nel campo dell’energia solare. Siamo presenti in questo settore da oltre vent’anni e stiamo sviluppando sistemi innovativi per sfruttare l’energia del sole in modo sempre piu’ efficiente, per esempio con i sistemi a concentrazione”.

Il Sindaco di Montalto di Castro, Salvatore Carai, ha evidenziato come “ Montalto conferma la sua vocazione energetica al servizio del paese. Oltre alla più grande centrale termoelettrica, il nostro sito ospiterà la più grande centrale solare italiana: un doppio primato che grazie alla qualità ambientale degli impianti crea interessanti opportunità di integrazione tra industria e territorio all’insegna dello sviluppo e del rispetto per il territorio”.

Generale | maggio, 25 2007

1505874-2_PDF-1.pdf

PDF (0.06MB)DOWNLOAD