SOSTENIBILITA ENEL: LA PAROLA AGLI STAKEHOLDER

Published on martedì, 19 giugno 2007

Per dare più ascolto ai portatori di interessi nasce un nuovo strumento che permette di misurare on line il grado di consenso con le strategie della società su 24 temi e suggerire le azioni che possono colmare le eventuali distanze.

Roma, 19 giugno 2007 - Enel conferma la propria attenzione verso i suoi stakeholder (azionisti, clienti, fornitori, dipendenti, istituzioni, associazioni e comunità che ne ospitano le attività) con uno strumento innovativo che li coinvolge, interrogandoli in maniera diretta su ventiquattro temi “caldi” e attuali. Si chiama Sustainability Meter e vi si accede dalla rinnovata sezione di sostenibilità del portale Enel: http://www.enel.it/azienda/sostenibilita/ cliccando poi su "Sustainability Meter" o anche direttamente dal sito http://csrmeter.palomarlab.net/

Sociale, ambientale ed economica: queste sono le tre aree in cui si manifesta la sostenibilità. Esprimendo il proprio grado di consenso sui temi proposti, lo stakeholder si posiziona in un grafico che rappresenta le tre aree e confronta la propria posizione con quella di Enel. Non solo, ma attraverso il Sustainability Meter, Enel chiede anche, alla fine della valutazione, quali possano essere le azioni da intraprendere per colmare le eventuali distanze.

Strategie aziendali, percorso di sviluppo e aspettative degli stakeholder possono così convergere, annullando quel divario difficilmente superabile, che solitamente si crea fra gli stakeholder e le aziende. Questo nuovo strumento, coinvolgendo il grande pubblico in un dialogo permanente, interpreta l’approccio innovativo di Enel alla Responsabilità Sociale d’Impresa.

Generale | giugno, 19 2007

1509096-1_PDF-1.pdf

PDF (0.04MB)DOWNLOAD