ENEL ANNUNCIA L INTENZIONE DI OTTENERE L ESCLUSIONE DALLA QUOTAZIONE SUL NYSE E LA CESSAZIONE DELLA REGISTRAZIONE PRESSO LA SEC DELLE PROPRIE AZIONI ORDINARIE E ADS

Published on giovedì, 29 novembre 2007

Roma, 29 novembre 2007 – Il Consiglio di Amministrazione di Enel S.p.A. (Enel) ha deliberato in data odierna di richiedere l’esclusione volontaria dalla quotazione e negoziazione presso il New York Stock Exchange (“NYSE”) delle proprie American Depositary Shares (“ADS”, ciascuna delle quali rappresentativa di cinque azioni ordinarie), nonché di richiedere la cessazione volontaria della propria registrazione presso la Securities and Exchange Commission (“SEC”) e dei connessi obblighi informativi ai sensi del Securities Exchange Act del 1934 (“Exchange Act”).

In considerazione dei bassi volumi delle  negoziazioni di ADS Enel effettuate negli Stati Uniti, nonché degli oneri finanziari ed amministrativi legati al mantenimento della quotazione e della registrazione delle ADS e delle azioni ordinarie Enel negli U.S.A., il Consiglio di Amministrazione ha deciso di avvalersi delle modifiche apportate di recente dalla SEC alle regole che stabiliscono i requisiti in presenza dei quali gli emittenti privati non statunitensi registrati presso la stessa SEC possono ottenere la cessazione volontaria della registrazione e dei connessi obblighi informativi ai sensi dell’Exchange Act. 

In data odierna Enel ha comunicato inoltre in forma scritta al NYSE l’intenzione di ottenere l’esclusione volontaria delle proprie ADS dalla quotazione e negoziazione su tale mercato. Enel prevede di depositare presso la SEC il Modello 25 - relativo al delisting - intorno al 10 dicembre 2007 e che, ai sensi del diritto statunitense, la cessazione della quotazione e negoziazione delle ADS Enel sul NYSE divenga efficace intorno al 20 dicembre (e cioè decorsi 10 giorni dal deposito del Modello 25).  In tale ultima data Enel prevede quindi di depositare presso la SEC il Modello 15F relativo alla deregistration. Enel prevede inoltre che, ai sensi del diritto statunitense, la cessazione della registrazione presso la SEC diverrà efficace una volta decorsi 90 giorni dal deposito del Modello 15F.

Enel non ha predisposto misure volte ad ottenere l’ammissione alla quotazione e/o la registrazione su base volontaria delle proprie azioni ordinarie o ADS presso alcuna altra borsa valori statunitense o quotation medium (come definito dalla Rule 15c2-11 emanata ai sensi dell’Exchange Act). Enel provvederà inoltre durante lo svolgimento della procedura di delisting e deregistration a disporre la chiusura del programma di American Depositary Receipt stabilito con JPMorgan Chase Bank N.A.. Le azioni ordinarie Enel resteranno quotate presso il Mercato Telematico Azionario, il sistema di scambi automatizzati gestito da Borsa Italiana S.p.A., che rappresenta il principale mercato di scambi per le azioni ordinarie Enel.

La cessazione volontaria della quotazione e della registrazione di Enel negli U.S.A. non incide sui rapporti della Società con gli investitori statunitensi, né sul continuo impegno di Enel a rispettare elevati standard di corporate governance e di informativa contabile. Enel continuerà a rendere disponibili sul proprio sito internet www.enel.it i bilanci annuali, le relazioni contabili infrannuali e i comunicati stampa redatti anche in lingua inglese.

Economico | novembre, 29 2007

1522236-1_PDF-1.pdf

PDF (0.05MB)DOWNLOAD