ENEL ANNUNCIA I DATI PRELIMINARI CONSOLIDATI 2007

Published on giovedì, 31 gennaio 2008

  • Ricavi a 43,6 miliardi di euro (38,5 miliardi nel 2006, +13,2%).
  • Ebitda a oltre 10 miliardi di euro (8 miliardi nel 2006, +25%).
  • Indebitamento finanziario netto a 56 miliardi di euro (11,7 miliardi nel 2006).
  • Conti: “Prevediamo un dividendo per l’intero esercizio 2007 non inferiore a 49 centesimi di euro per azione.”

***
I dati patrimoniali al 31 dicembre 2007 escludono i valori delle attività destinate ad essere trasferite in base agli accordi stipulati con E.On e con Acciona. I dati economici indicati non tengono conto dei risultati di alcune di queste attività, che risultano classificati come discontinued operations.

Nel presente comunicato vengono utilizzati alcuni “indicatori alternativi di performance” non previsti dai principi contabili IFRS-EU (Ebitda e Indebitamento finanziario netto), il cui significato e contenuto, in linea con la raccomandazione CESR/05-178b pubblicata il 3 novembre 2005, sono di seguito illustrati.


Roma, 31 gennaio 2008 – Il Consiglio di Amministrazione dell’Enel, riunitosi oggi sotto la presidenza di Piero Gnudi, ha esaminato i risultati consolidati preliminari dell’esercizio 2007.

I Ricavi ammontano a 43,6 miliardi di euro, in crescita del 13,2% rispetto ai 38,5 miliardi di euro del 2006.
I ricavi relativi al 2007 beneficiano del consolidamento proporzionale al 67,05% dei risultati conseguiti da Endesa nell’ultimo trimestre dell’anno.

Ebitda (margine operativo lordo) è pari a oltre 10 miliardi di euro, in aumento del 25% rispetto agli 8 miliardi di euro del 2006, per effetto della crescita delle attività internazionali e dei continui miglioramenti nella gestione.
In particolare, l’Ebitda relativo al 2007 beneficia del consolidamento proporzionale al 67,05% dei risultati conseguiti da Endesa nell’ultimo trimestre dell’anno.

Indebitamento finanziario netto a fine 2007 è pari a 56 miliardi di euro, in aumento di 44,3 miliardi di euro rispetto alla fine del 2006, per effetto principalmente dell’acquisizione del 67,05% del capitale sociale di Endesa e del consolidamento proporzionale del relativo debito.

La consistenza del personale a fine 2007 è pari a 72.052 unità (58.548 unità alla fine del 2006).

Commentando i dati, l’amministratore delegato Fulvio Conti ha detto: “Il perfezionamento dell’acquisizione di Endesa, nonché il miglioramento della gestione operativa, sia in Italia che nelle nuove realtà acquisite all’estero, hanno contribuito in maniera determinante alla forte crescita dei risultati conseguiti nel 2007. I programmi di dismissione di alcuni asset avviati con E.On nell’ambito degli accordi sottoscritti con quest’ultima e con Acciona, nonché ulteriori azioni già individuate, dovrebbero consentire una riduzione dell’indebitamento già a partire dal 2008. Coerentemente alla politica dei dividendi della Società, prevediamo un dividendo per l’intero esercizio 2007 non inferiore a 49 centesimi di euro per azione”.

Nel corso del 2007, il Gruppo Enel ha prodotto complessivamente 154,6 TWh di elettricità (131,4 TWh nel 2006), ha distribuito sulle proprie reti 300,8 TWh (267,6 TWh nel 2006) e ha venduto 196,3 TWh (159,9 TWh nel 2006).

In particolare, all’estero il Gruppo Enel ha prodotto 60,4 TWh di elettricità (27,5 TWh nel 2006), ha distribuito 45,0 TWh (12,6 TWh nel 2006) e ha venduto 53,9 TWh (17,2 TWh nel 2006).

Tali dati operativi tengono conto del consolidamento proporzionale al 67,05% delle attività di Endesa negli ultimi 3 mesi del 2007.

Indicatori alternativi di performance

Di seguito viene riportato il significato e il contenuto degli “indicatori alternativi di performance”, non previsti dai principi contabili IFRS-EU, utilizzati nel presente comunicato al fine di consentire una migliore valutazione dell’andamento della gestione economico-finanziaria del Gruppo.

- L’Ebitda (margine operativo lordo) rappresenta per Enel un indicatore della performance operativa ed è calcolato sommando al “Risultato operativo” gli “Ammortamenti e perdite di valore” e deducendo il “Provento da Scambio Azionario”;
- L’Indebitamento finanziario netto rappresenta per Enel un indicatore della propria struttura finanziaria; è determinato quale risultante dei debiti finanziari al netto delle disponibilità liquide e mezzi equivalenti e delle attività finanziarie correnti e non correnti (crediti finanziari e titoli diversi da partecipazioni).

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, Luigi Ferraris, dichiara ai sensi del comma 2 dell’art. 154-bis del Testo Unico della Finanza che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili.

Economico | gennaio, 31 2008

1527132-1_PDF-1.pdf

PDF (0.06MB)DOWNLOAD