ENEL: NUOVO CAMPO EOLICO A FROSOLONE (ISERNIA)

Published on venerdì, 28 marzo 2008

  • L’impianto, completamente rinnovato, è stato inaugurato oggi dall’amministratore delegato di Enel Fulvio Conti e dal presidente della Regione Molise Michele Iorio.
  • Entro l’anno, sarà ampliato fino a 38 MW e fornirà energia rinnovabile a 26.000 famiglie, evitando emissioni di CO2 per circa 55.000 tonnellate all’anno. L’investimento complessivo sarà di 39 milioni di euro.
  • Fa parte del piano Enel di sviluppo delle rinnovabili e delle nuove tecnologie che prevede investimenti per 7,4 miliardi di euro entro il 2012.


Frosolone (Isernia), 28 marzo 2008 – L'amministratore delegato e direttore generale di Enel, Fulvio Conti, e il presidente della Regione Molise, Michele Iorio hanno inaugurato oggi il nuovo impianto eolico di Frosolone, in provincia di Isernia. L’ammodernamento realizzato e il programma di ampliamento dell’impianto che sarà completato entro l’anno  comportano un investimento complessivo di 39 milioni di euro.

L’impianto rinnovato è situato in località Acquaspruzza e sostituisce il campo eolico realizzato da Enel nel 1995. La decisione di ammodernarlo ha richiesto un investimento di circa 7 milioni di euro e ha consentito di sostituire i vecchi aerogeneratori con nuove macchine più affidabili, silenziose e con una resa molto migliore. Entro l’anno l’impianto sarà dotato complessivamente di 45 aerogeneratori, con un investimento di ulteriori 32 milioni di euro, per una potenza installata di circa 38 MW: a regime, fornirà energia elettrica per 76,6 milioni di chilowattora, sufficiente a soddisfare il fabbisogno di 26.000 famiglie, evitando emissioni di CO2 in atmosfera per circa 55.000 tonnellate annue.

“Questo impianto – ha affermato Fulvio Conti – è un esempio virtuoso di collaborazione tra impresa, istituzioni locali e associazioni amiche dell’ambiente che ci auguriamo possa essere replicato anche in altre regioni d’Italia. L’impegno di Enel nelle fonti rinnovabili è rilevante e in continua, forte crescita: già oggi la produzione Enel priva di emissioni rappresenta circa il 30% del totale. A fine 2007 la capacità eolica installata in Italia è salita a 315 MW: l’obiettivo del nuovo piano industriale che abbiamo presentato pochi giorni fa è di moltiplicare per cinque questo impegno, per arrivare a 1.490 MW eolici installati in Italia entro il 2012. Crediamo nell’eolico e vogliamo giocare un ruolo da protagonisti nello sviluppo di questa fonte di energia anche nel nostro Paese”.

“Il Molise vanta un patrimonio ambientale di inestimabile valore – ha detto il Presidente della Regione Michele Iorio - che si caratterizza per un’armonica convivenza dell’uomo con il territorio incontaminato in cui ha la fortuna e il privilegio di vivere. Per questo come Regione abbiamo posto attenzione alla salvaguardia del nostro paesaggio e abbiamo avviato politiche di sviluppo sostenibile. Il tutto nella consapevolezza che la crescita economico-sociale di un territorio deve essere legata ad un sapiente e virtuoso percorso di valorizzazione ed esaltazione delle peculiarità naturale. Un esempio di questo procedere – continua Iorio - è proprio il supporto a iniziative come quella che oggi presentiamo, che opportunamente lega una risorsa naturale, quale è il vento, alla produzione di energia pulita. Una produzione che è capace di alimentare abitazioni e iniziative imprenditoriali, contribuendo a creare sviluppo e benessere. Occorre procedere in questo senso implementando la ricerca sulle fonti rinnovabili e pulite se vogliamo sostenere e vincere le sfide del futuro che riguardano la sempre maggiore richiesta di energia”.

Il nuovo campo, infatti, rientra nel piano di sviluppo delle fonti rinnovabili della Regione Molise che prevede, nei prossimi mesi, l’installazione di impianti eolici che svilupperanno una potenza complessiva pari a 50 MW. Agli impianti esistenti (Frosolone, Campolieto e Montarone), si aggiungerà l’ampliamento dell’impianto inaugurato oggi, che interesserà, oltre a Frosolone, anche il Comune di Macchiagodena e i nuovi impianti nei comuni di Roccamandolfi e Civitacampomarano.

Il campo eolico è oggi dotato di 8 nuovi aerogeneratori, che, pur mantenendo lo stesso numero di pale, aumentano la potenza installata da 2,4 a 6,8 MW, quasi tre volte superiore a quella del vecchio impianto. Inoltre, il nuovo campo è stato studiato in modo da essere il più possibile in armonia con il territorio e il paesaggio. Una testimonianza concreta dell’attenzione che Enel pone all’innovazione tecnologica e alla gestione efficiente, e ambientalmente compatibile, dei siti dove è presente.

L’ammodernamento e l’estensione de campo eolico di Frosolone si inserisce all’interno del progetto Ambiente e Innovazione di Enel, che comporta investimenti per 7,4 miliardi di euro nel quinquennio 2008/2012: 6,8 miliardi di euro per lo sviluppo di energie rinnovabili e 600 milioni di euro per la ricerca e lo sviluppo di tecnologie innovative come il solare ad alta efficienza, l’eolico off-shore, la filiera dell’idrogeno e la cattura e sequestro della CO2.

Generale | marzo, 28 2008

1536718-1_PDF-1.pdf

PDF (0.06MB)DOWNLOAD