ENEL INCASSA 1.025 MILIONI DI EURO COMPLETANDO IL DISIMPEGNO DALLE TLC

Published on mercoledì, 4 giugno 2008

Enel incassa da Weather Investments II S.à.r.l. 1.025 milioni di euro, quale saldo del corrispettivo per la cessione del 26,1% di Weather Investments S.p.A. avvenuta nel dicembre del 2006.

Roma, 4 giugno 2008 – Enel S.p.A. (Enel) ha incassato oggi 1.025 milioni di euro da Weather Investments II S.à.r.l. (Weather II, holding facente capo all’imprenditore egiziano Naguib Sawiris) a titolo di saldo del corrispettivo pattuito per la cessione della quota di partecipazione, pari al 26,1% del capitale, posseduta da Enel in Weather Investments S.p.A. (Weather). Si ricorda che tale ultima società possiede a sua volta l’intero capitale di Wind Telecomunicazioni S.p.A. e più del 50% del capitale di Orascom Telecom Holding (società di telecomunicazioni quotata presso le Borse di Alessandria e del Cairo, nonché di Londra).

Fulvio Conti, amministratore delegato di Enel, ha commentato: “L’Enel ha perfezionato oggi l’uscita dal settore delle telecomunicazioni, avviata nell’agosto del 2005 con la cessione di una partecipazione di controllo in Wind. E’ il coronamento della strategia di focalizzazione sul core business dell’energia elettrica e del gas, che ci ha visto in questi ultimi anni concentrare le risorse nella crescita internazionale e nella diversificazione delle fonti e delle tecnologie di produzione, trasformando Enel in una multinazionale ai primi posti in Europa nel settore dell’energia”.

Si ricorda che il corrispettivo da riconoscere ad Enel per la cessione del 26,1% del capitale di Weather era stato fissato in 1.962 milioni di euro (corrispondente all’epoca a una valorizzazione di Weather, in termini di equity value, pari a circa 7,5 miliardi di euro), ed il relativo pagamento era previsto in due soluzioni: una prima tranche di 1 miliardo di euro è stata versata il 21 dicembre 2006, al momento del trasferimento della indicata partecipazione in Weather; una seconda tranche (cui si riferisce l’odierno pagamento), pari a 962 milioni di euro oltre agli interessi maturandi e parametrati a un tasso di mercato, sarebbe stata invece corrisposta entro i successivi 18 mesi.

Si ricorda altresì che, a garanzia del pagamento della seconda tranche, si era provveduto alla costituzione di un pegno (senza diritto di voto) a favore di Enel sul 26,1% del capitale di Weather, nonché alla cessione dei crediti vantati da Weather II nei confronti di Weather. Contestualmente all’incasso della seconda tranche, Enel ha quindi provveduto in data odierna alla rinuncia a tali garanzie.

Economico | giugno, 04 2008

1557070-1_PDF-1.pdf

PDF (0.05MB)DOWNLOAD