ENEL: L ASSEMBLEA APPROVA IL BILANCIO 2007 E NOMINA IL NUOVO CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Published on mercoledì, 11 giugno 2008

Approvato il bilancio al 31 dicembre 2007; deliberato un dividendo di 49 centesimi di euro per azione per l’intero esercizio 2007 (20 centesimi già versati quale acconto a novembre 2007 e i rimanenti 29 centesimi in pagamento a titolo di saldo alla fine del mese di giugno 2008). * Nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione per il triennio 2008-2010. * Adeguato il compenso a KPMG per l’incarico di revisione contabile per gli esercizi 2007, 2008, 2009 e 2010. * Approvati il Piano di stock option per l’anno 2008 rivolto al top management e la relativa delega al Consiglio di Amministrazione ad aumentare il capitale sociale. * Approvato il Piano di restricted share units per il 2008 destinato alla generalità del management.

Roma, 11 giugno 2008 – Si è riunita oggi a Roma, sotto la presidenza di Piero Gnudi, l’Assemblea ordinaria e straordinaria degli Azionisti dell’Enel S.p.A.

Nella parte ordinaria è stato anzitutto approvato il bilancio di esercizio dell’Enel S.p.A. al 31 dicembre 2007 e presentato il bilancio consolidato. Su proposta del Consiglio di Amministrazione è stato quindi deliberato un dividendo per l’intero esercizio 2007 pari a 49 centesimi di euro per azione e la distribuzione di 29 centesimi di euro per azione a titolo di saldo, tenuto conto dell’acconto di 20 centesimi di euro per azione già pagato nel mese di novembre 2007. L’indicato saldo del dividendo verrà messo in pagamento a decorrere dal prossimo 26 giugno 2008, previo stacco in data 23 giugno della cedola n. 11.

L’Assemblea ha inoltre nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione – il cui mandato scadrà in occasione dell’approvazione del bilancio dell’esercizio 2010 – che sarà composto da Piero Gnudi (confermato nella carica di Presidente), Fulvio Conti, Lorenzo Codogno, Alessandro Luciano, Fernando Napolitano, Gianfranco Tosi (tratti dalla lista presentata dall’azionista di riferimento Ministero dell’Economia e delle Finanze), Giulio Ballio, Renzo Costi e Augusto Fantozzi (tratti dalla lista di minoranza presentata da un raggruppamento di investitori istituzionali).
Giulio Ballio, Renzo Costi, Augusto Fantozzi, Alessandro Luciano e Gianfranco Tosi hanno dichiarato di essere in possesso dei requisiti di indipendenza previsti dalla legge (di cui al Testo Unico della Finanza). Le liste di provenienza e i profili professionali dei componenti il nuovo Consiglio di Amministrazione sono reperibili sul sito internet aziendale (www.enel.it).

E’ stato poi deliberato, su proposta del Collegio Sindacale, un adeguamento del compenso da riconoscere a KPMG S.p.A. e al relativo network per gli esercizi 2007, 2008, 2009 e 2010 in conseguenza dell’ampliamento delle attività di revisione contabile connesso al consolidamento (a partire dal mese di ottobre 2007) del gruppo Endesa.

L’Assemblea ha inoltre approvato (in sede ordinaria) il Piano di stock option per l’anno 2008 rivolto al top management della Società e del Gruppo e, accogliendo la mozione formulata durante lo svolgimento dei lavori assembleari da parte del rappresentante dell’azionista Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha ridotto di un quinto il quantitativo massimo di opzioni assegnabili in base a tale Piano (da n. 12.029.669 a n. 9.623.735); la stessa Assemblea ha quindi attribuito al Consiglio di Amministrazione i poteri occorrenti alla concreta attuazione del Piano stesso. Conseguentemente l’Assemblea ha anche provveduto (in sede straordinaria) a conferire al Consiglio di Amministrazione una delega quinquennale ad aumentare il capitale sociale per un importo massimo di euro 9.623.735 al servizio del medesimo Piano di stock option.

L’Assemblea ha infine approvato (ancora in sede ordinaria) un Piano per l’anno 2008 di incentivazione a lungo termine basato sull’assegnazione di restricted share units nei confronti della generalità del management della Società e del Gruppo e, accogliendo anche in tal caso la mozione formulata durante lo svolgimento dei lavori assembleari da parte del rappresentante dell’azionista Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha ridotto di un quinto il quantitativo massimo di units assegnabili in base a tale Piano (da n. 3.146.962 a n. 2.517.570); la stessa Assemblea ha quindi attribuito al Consiglio di Amministrazione i poteri occorrenti alla concreta attuazione del Piano stesso.

Economico | giugno, 11 2008

1557918-1_PDF-1.pdf

PDF (0.06MB)DOWNLOAD