PERFEZIONATA LA CESSIONE DELLE ATTIVITA DI ENDESA E DI ENEL A E.ON

Published on giovedì, 26 giugno 2008

L’operazione consente a Enel di ridurre l’indebitamento finanziario netto consolidato di circa 8,4 miliardi di euro, tenuto conto anche del deconsolidamento del debito relativo alle attività oggetto di cessione.

Roma/Madrid, 26 giugno 2008 – In attuazione del contratto stipulato tra Enel S.p.A. (Enel), Acciona S.A. (Acciona) ed E.On A.G. (E.On) il 2 aprile 2007 e degli accordi integrativi del 18 marzo 2008, in data odierna è stata perfezionata la vendita a E.On tanto delle attività del Gruppo Endesa che di quelle del Gruppo Enel individuate di comune accordo tra le parti.

L’Amministratore Delegato dell’Enel, Fulvio Conti, ha commentato: “Come avevamo annunciato al mercato, abbiamo concluso entro il primo semestre dell’anno le cessioni di asset Enel ed Endesa a E.On, un'operazione che contribuisce in modo significativo a migliorare la nostra posizione finanziaria: una tappa importante della nostra strategia di consolidamento e sviluppo internazionale.”

Le attività del Gruppo Endesa cedute a E.On includono la partecipazione totalitaria posseduta da Endesa in Endesa Europa S.A. (Endesa Europa), comprensiva degli asset e delle attività di trading localizzate in Italia, Francia, Polonia e Turchia, nonché le centrali termoelettriche spagnole di Tarragona (impianto a ciclo combinato per una capacità installata di 395 MW) e di Los Barrios (impianto a carbone per una capacità installata di 567,5 MW).

Si segnala al riguardo che le parti hanno convenuto di non dare seguito alla prevista cessione a E.On dei diritti di prelievo di energia elettrica da fonte nucleare prodotta dalle centrali di Endesa in Spagna (450 MW per 10 anni), contemplata dal contratto del 2 aprile 2007.

Le attività del Gruppo Enel cedute a E.On comprendono le partecipazioni direttamente e indirettamente possedute da Enel in: Enel Viesgo Generacion S.L., Enel Viesgo Servicios S.L. ed Electra de Viesgo Distribucion S.L., nonché nelle società da queste ultime partecipate, ad eccezione della partecipazione del 50% al capitale di Enel Union Fenosa Renovables S.A. già trasferita a Enel Investment Holding B.V. 

La transazione conclusa in data odierna ha un valore complessivo di circa 11,5 miliardi di euro, comprensivo del debito (pari a circa 1,8 miliardi di euro) trasferito con le società oggetto di cessione ed al netto delle partecipazioni detenute da soci di minoranza.

In particolare, la partecipazione totalitaria di Endesa in Endesa Europa è stata venduta a E.On per un corrispettivo di 7.126 milioni di euro, cui si sommano 1.159 milioni di euro per il saldo della posizione finanziaria netta intragruppo.
La cessione delle centrali termoelettriche spagnole di Tarragona e di Los Barrios è avvenuta per un importo pari a 769 milioni di euro.

Le indicate attività del Gruppo Enel relative a Viesgo sono state vendute a E.On per un corrispettivo di 702,5 milioni di euro.

La citata transazione consente a Enel di ridurre il proprio indebitamento finanziario netto consolidato di circa 8,4 miliardi di euro, comprensivo del debito (pari a circa 1,6 miliardi di euro) relativo alle attività oggetto di cessione.  

Economico | giugno, 26 2008

1560119-2_PDF-1.pdf

PDF (0.05MB)DOWNLOAD