ENEL: IL MEETING DI RIMINI PREMIA FULVIO CONTI PER ENEL CUORE ONLUS

Published on giovedì, 28 agosto 2008

La fondazione Meeting per l’Amicizia tra i popoli domani consegnerà una targa all’Amministratore Delegato di Enel per le attività della Onlus nel campo della solidarietà sociale

Rimini, 28 agosto 2008 – Il Meeting di Rimini premia Enel per la responsabilità sociale di impresa. Domani l’Amministratore Delegato Fulvio Conti riceverà una targa dalla Fondazione Meeting per l’Amicizia tra i popoli “per l’attività volta a sostenere ed affiancare, in Italia e all’estero, numerose realtà non profit nel loro tentativo di risposta ai bisogni incontrati, senza sostituirsi ad esse bensì favorendone il protagonismo”. Il riconoscimento sarà consegnato a Conti da Giorgio Vittadini, Presidente della Fondazione per la Sussidiarietà.

Costituita nel 2003, Enel Cuore è la Onlus di Enel che coordina e gestisce i fondi destinati alla beneficenza e alla solidarietà dell’azienda, dando vita ad iniziative a sostegno di soggetti più bisognosi, in Italia e all’estero. Fino ad oggi Enel Cuore ha devoluto 20 milioni di euro realizzando 150 progetti nell’ambito dell’accoglienza, dell’assistenza e dell’educazione verso anziani, malati, disabili e bambini.

Enel Cuore è presente all’edizione 2008 del Meeting con la mostra fotografica “Voci dal Cuore”, che testimonia l’impegno della onlus attraverso immagini e  ritratti realizzati da uno dei più importanti fotografi italiani, Francesco Zizzola.

In occasione del premio, Fulvio Conti ha annunciato alcuni dei progetti di prossima realizzazione. Tra questi è imminente l’intervento alle Paralimpiadi di Pechino, che si terranno dal 6 al 17 settembre, dove Enel Cuore porterà le attrezzature donate al Cip (Comitato Paralimpico Italiano) per sostenere lo sport dei disabili nelle 12 discipline in cui saranno impegnati gli atleti italiani.

Grazie al contributo di Enel Cuore, inoltre, sarà possibile ultimare i lavori per l’ampliamento e la ristrutturazione del più grande ospedale della Romania, il Marie Curie di Bucarest, che si doterà di sistemi sanitari e impianti elettrici e termici nuovi.

La Onlus  infine, sosterrà l’A.I.R. (Associazione Italiana Rett) in un progetto a favore delle bambine affette dalla sindrome di RETT, una rarissima malattia che colpisce il sistema neurologico, con l’obiettivo di migliorarne la qualità della vita e promuovere nuovi studi e ricerche cliniche, genetiche e riabilitative, in contatto con medici e scienziati internazionali che studiano questa patologia.

Generale | agosto, 28 2008

1569964-1_PDF-1.pdf

PDF (0.05MB)DOWNLOAD