ENEL PREMIA I VINCITORI DEL CONCORSO ENERGIA IN GIOCO E YOUNG ENERGY 2007-2008

Published on venerdì, 27 febbraio 2009

A Roma i vincitori dei concorsi che Enel dedica alle scuole italiane ed estere di ogni ordine e grado: coinvolti oltre 440.000 studenti e più di 7.000 istituti di Italia, Romania, Slovacchia, Bulgaria, Cile, Costa Rica e Guatemala
Partecipano alla premiazione il Ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo, il Presidente di Enel Piero Gnudi e l’Ad Fulvio Conti.

Roma, 27 febbraio 2009 - Enel premia i vincitori dei concorsi Energia in Gioco e Young Energy 2007-08. I riconoscimenti sono stati consegnati oggi a Roma, presso l’Auditorium Enel in via Regina Margherita 125. Hanno partecipato alla premiazione il Ministro dell'Ambiente Stefania Prestigiacomo, il Presidente di Enel Piero Gnudi e l’Amministratore delegato e Direttore generale di Enel Fulvio Conti.

Anche quest’anno le scuole hanno aderito numerose: oltre 440.000 studenti e più di 7.000 istituti italiani e della Romania, Slovacchia, Bulgaria, Cile, Costa Rica e Guatemala. Tra questi, 100.000 ragazzi hanno partecipato al concorso realizzando più di 2.000 progetti. L’evento finale di Roma rappresenta una importante occasione di incontro e di scambio tra tutti i partecipanti.

“Energia in Gioco – ha affermato il ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo – conferma la sensibilità diffusa che i giovani nutrono per l’ambiente. Gli oltre quattrocentomila studenti che hanno partecipato al concorso dimostrano come, con un linguaggio appropriato e una metodologia adeguata, i giovani abbiano tanto da dire per migliorare l’ecosistema”.

 “Con Energia in Gioco – ha dichiarato l’AD Fulvio Conti – Enel conferma l’attenzione al mondo dei giovani e all’educazione ambientale.
Sensibilizzare gli studenti ai temi dello sviluppo sostenibile, dell’efficienza energetica, nonché al valore della ricerca scientifica, contribuisce a creare una cultura attenta e consapevole dei nuovi scenari energetici.
Il successo del concorso anche all’estero, con il progetto Young Energy, dimostra come il tema dell’energia può contribuire ad avvicinare le nuove generazioni di diverse nazionalità, superando i confini geografici”.

I ragazzi si sono sfidati nel trovare soluzioni efficaci per migliorare la qualità della vita e promuovere un utilizzo intelligente dell’energia elettrica nei luoghi in cui vivono, trasformando le città in modelli di efficienza energetica e di risparmio a beneficio dell’ambiente e dell’ intera collettività.

I PREMIATI

Per la scuola primaria hanno vinto le classi 5°A-5°B della Direzione Didattica Circolo IX Andrea Mantegna di Brindisi seguite dalla docente Michela Drago con il progetto “Elettriccittà”. Il secondo posto è stato assegnato alla classe 4° sezione unica della scuola Gianni Rodari di Verbania Pallanza (VB) che ha presentato il progetto “Il trekking illuminato in città”, coordinato dalla professoressa Nives Cerutti. Terza classificata la classe 4°C dell’insegnante Teresa Sepe della scuola Circolo II di Somma Vesuviana (NA) che ha presentato il lavoro intitolato “Don Mì e O’ paese d’ò Sole”.
Inoltre per questa categoria sono state menzionate le classi 4°A-B della Scuola Elementare Carlo Collodi di Civitavecchia (RM), seguite dalle professoresse Elsa Massa e Anna Cappelletti, che hanno proposto il progetto intitolato “Una scuola luminosa immersa nel verde ecologico”.

Nella categoria XL - scuola secondaria di primo grado - si è aggiudicato il primo posto il progetto “Illumina la tua città” realizzato dalla 3°B della Scuola Media di Castell’Alfero di Castell’Alfero (AT), coordinata dal professor Alessandro Cutelli. Seconda classificata la Scuola Media Gabrio Casati di Comacchio (FE) con la classe 3°B del docente Nicola Tassella con “Energia pulita? Si può fare!!!”. Sul terzo gradino del podio la 3°Q dell’insegnante Erminia Capocchiani della Scuola Media Grazia Deledda di Roma che ha presentato il progetto “Idrelia, acqua e sole”.

Le classi 3°A OE – 3°BOM – 4°A TL della scuola I.P.S.I.A. Cristoforo Colombo di Porto Tolle (RO) sono state dichiarate vincitrici per le scuole secondarie di secondo grado con il progetto “Palafitte sulla Sacca degli Scardovari” coordinato dal professore Maurizio Bruciaferri. Medaglia d’argento per la scuola I.T.C. Francesco Severi di S.Giovanni Valdarno (AR) con “I giardini del sole” realizzato dalla 1° ITER della docente Chiara Cheti. Il terzo posto va al progetto “Più S.Y.V. meno SUV” della 5° E1 seguito dal professor Maurizio Alberti dell’ I.T.I.S. Giulio Riva di Saronno (VA).
La Giuria ha ritenuto meritevoli di menzione la classe 4°C dell’Istituto d’Arte Duccio da Boninsegna di Siena che ha realizzato il lavoro intitolato “Design luminoso” grazie all’aiuto della professoressa Neva Pini e la classe 4°B Geometra dell’I.T.C.G. Ferdinando Borghese di Patti (ME), del professore Giuseppe Orlando, che ha proposto “Patti si illumina meglio”.

Sono stati premiati anche i ragazzi dell’Istituto Istruzione Superiore Giuseppe Verdi di Valdobbiadene (TV) che, guidati dagli insegnanti Paolo Forin e Marco Noro, hanno vinto la seconda edizione del Master Energia in Gioco con la tesi “Soluzioni impiantistiche a risparmio energetico per aziende artigianali e industriali”. L’iniziativa dà agli studenti delle IV e V superiori l’opportunità di affacciarsi al mondo dell’università per approfondire le tematiche di interesse scientifico,. Per gli studenti vincitori che decideranno di iscriversi ad una facoltà scientifica è previsto il rimborso della tassa di iscrizione al 1° anno, fino a un importo massimo di 2.000 euro.

I PREMI

Enel riconosce l’impegno e la creatività degli studenti, dei docenti e delle scuole con interessanti premi, lettori mp3 ZEN, console Nintendo, iPod, navigatori, cornici digitali per fotografie e week-end in una capitale europea. Inoltre, a testimonianza di un impegno costante verso il mondo della scuola, i primi tre istituti classificati, per ciascuna delle tre categorie, a livello nazionale, si aggiudicheranno un finanziamento rispettivamente di 6.000, 3.500 e 1.500 euro. Inoltre saranno premiati anche i tre vincitori della categoria “menzione speciale” che riceveranno un contributo di 1.500 euro ciascuno.

L’ESTERO

Gli studenti sono stati chiamati a mettere alla prova le loro capacità creative e progettuali con un concorso dal titolo: “Tante idee luminose per la tua città” .

Per la Bulgaria, nell’ambito del progetto Young Energy, si è aggiudicata il primo premio della categoria XXL la classe 10A della scuola PMG Nikola Obreshkov di Kazanlak che, guidata dall’insegnante Radiana Panova, ha presentato il progetto “Energyville - Energy Town”.
La medaglia d’oro per il Cile, categoria XL, è andata al progetto “Energyful Model” presentato dalla classe 8° grado della Escuela Básica San Antonio de Padua di Ollagüe, coordinata da Viviana Saavedra Villalobos.
In Romania, il Colegiul Na?ional Mihai Viteazul di Slobozia, Ialomi?a è stato dichiarato vincitore nella categoria XXL grazie al progetto “Feaw - Fire, Earth, Air, Water” realizzato dalla classe 10 con l’aiuto dell’insegnante B?dele Nela.
Il primo gradino del podio per la Slovacchia va invece alla Septima A del Gymnázium Ladislava Sáru di Bratislava che ha gareggiato nella categoria XXL con il progetto “The energy sources of the future” seguito dalla professoressa Viera Lisá.

Con la nuova edizione, Energia in Gioco e Young Energy confluiscono in un unico grande progetto PlayEnergy creando un vero e proprio network internazionale dell’energia. Cresce infatti la dimensione internazionale del progetto che coinvolgerà nuovi Paesi come Russia e Stati Uniti oltre alla già consolidata partecipazione di Italia, Romania, Slovacchia, Bulgaria, Guatemala, Cile, e Costa Rica.

Con PlayEnergy l’energia diventa un terreno di dialogo ideale per mettere in contatto giovani di tutto il mondo, offrendo loro un’occasione formativa privilegiata e originale e contribuendo alla crescita e al progresso dei Paesi coinvolti dall’iniziativa.

Generale | febbraio, 27 2009

1600816-1_PDF-1.pdf

PDF (0.08MB)DOWNLOAD