ENEL: ACQUISITE DALLA CANADESE STRATIC LICENZE ESPLORATIVE E ASSET NEL GAS IN NORD ITALIA PER 34 MILIONI DI EURO

Published on venerdì, 6 novembre 2009

- Gli asset comprendono riserve per 0,7 miliardi di metri cubi nel campo Longanesi in Emilia e Romagna

Roma, 6 novembre 2009 – Enel Trade, controllata di Enel che opera nel campo degli approvvigionamenti di materie prime energetiche e del trading, ha acquisito per 34 milioni di euro gli asset nel gas della società canadese Stratic Energy Corporation che comprendono riserve per circa 0,7 miliardi di metri cubi e alcune licenze esplorative.

L’acquisizione ha per oggetto l’intero portafoglio gas di Stratic in Italia che comprende le licenze di San Marco e Casale Cocchi in Emilia e Romagna, che fanno parte dei campi di gas Longanesi, e altri diritti esplorativi in Italia.

Enel verserà a Stratic ulteriori 6,6 milioni di euro se la prima fase di produzione avrà inizio entro la fine del 2011, con la possibilità di ridurre proporzionalmente tale pagamento se la produzione avrà inizio dopo la fine del 2012.

L’acquisizione è soggetta alla normali condizioni sospensive, compresa l’approvazione dell’autorità regolatorie; si stima che potrà essere completata nel primo trimestre del 2010.

L’acquisizione odierna segna un ulteriore passo avanti nella strategia di Enel di integrazione verticale, garantendo l’accesso diretto alle materie prime energetiche.

A maggio di quest’anno Enel ha costituito con Total una joint venture che si è aggiudicata un blocco di esplorazione nel Delta del Nilo nell’ambito dell’”International Bid Round” lanciato dall’egiziana EGAS nel 2008. La joint venture è posseduta al 90% da Total (che ha il ruolo di operatore) e al 10% da Enel.

Enel, inoltre, possiede una quota del 19,6% in SeverEnergia, una società russa gestita in partnership con Gazprom ed Eni le cui società controllate contano su riserve in via di sviluppo pari a circa 5 miliardi di barili equivalenti di petrolio.

Generale | novembre, 06 2009

1625319-2_PDF-1.pdf

PDF (0.05MB)DOWNLOAD