ENEL CONTEMPORANEA AWARD 2010: VINCE IL DUO DI ARTISTI OLANDESI BIK VAN DER POL

Published on martedì, 9 marzo 2010

- Nuova formula per la quarta edizione: il vincitore scelto fra 7 artisti invitati dalla giuria internazionale.
- L’installazione sarà donata da Enel al MACRO di Roma e inaugurata il prossimo autunno nel Museo.

Roma, 9 marzo 2010 – E’ il duo Bik van der Pol, formato dagli artisti Liesbeth Bik e Jos Van der Pol, il vincitore di Enel Contemporanea Award 2010, il progetto promosso da Enel che prevede ogni anno la realizzazione di opere sul tema dell’energia commissionate ad artisti di diverse nazionalità www.enelcontemporanea.it. L’opera sarà realizzata con il contributo di Enel e donata al MACRO - Museo d’Arte Contemporanea Roma, dove verrà inaugurata il prossimo autunno. In Are you really sure that a floor can't also be a ceiling? (Sei davvero sicuro che un pavimento non possa essere anche un soffitto?) gli artisti riflettono sul rapporto tra uomo e natura, sensibilizzando il pubblico sulla necessità di comportamenti eco-sostenibili. Così, la celebre Farnsworth House progettata da Mies van der Rohe, viene eccezionalmente ricreata all’interno dello spazio museale per diventare un’inedita casa popolata da farfalle, oggi tra le specie più sensibili ai cambiamenti climatici tanto da essere considerate un vero e proprio indicatore relativo alle condizioni ambientali.

Novità della quarta edizione è la nuova formula, sempre più internazionale, dell’Award, che ha visto decretare il vincitore fra sette artisti provenienti da tutto il mondo - Loris Gréaud (Francia), Jonathan Horowitz (USA), Anya Gallaccio (Gran Bretagna), Meg Cranston (USA), Daniel Canogar (Spagna), Allora & Calzadilla (Porto Rico), Bik van der Pol (Olanda), ciascuno invitato da un rappresentante del Comitato Scientifico composto da esponenti del mondo dell’arte contemporanea a livello internazionale.

Il Comitato Scientifico è composto da: Marc-Oliver Wahler (direttore Palais de Tokyo, Parigi), Beatrix Ruf (direttore Kunsthalle, Zurigo), Mami Kataoka (chief curator Mori Art Museum, Tokyo), Tirdad Zolghadr (curatore indipendente e critico, Berlino), Lourdes Fernandez (direttrice fiera ARCOmadrid), Jessica Morgan (curatrice dipartimento arte contemporanea Tate Modern, Londra), Hou Hanru (direttore “exhibitions and public program” San Francisco Art Institute, San Francisco).

Invitati da Hou Hanru (Direttore Mostre Temporanee San Francisco Art Institute), il 9 marzo Bik van der Pol sono stati proclamati vincitori da un Comitato d’Onore composto da alcuni illustri rappresentanti del mondo della cultura, che hanno contribuito all’arricchimento culturale e artistico del nostro Paese con modalità innovative e sguardo internazionale, e da un Comitato di Presidenza.
Hanno fatto parte del Comitato d’Onore di Enel Contemporanea Award 2010: Beatrice Trussardi (Presidente della Fondazione Trussardi), Franca Sozzani (Direttore Vogue Italia), l’architetto Michele De Lucchi, Francesco Micheli (Presidente di MiTo Settembre Musica), a cui si aggiungono quali membri del Comitato di Presidenza Piero Gnudi (Presidente di Enel), Luca Massimo Barbero (Direttore del MACRO) e Francesco Bonami (Direttore Artistico di Enel Contemporanea).

Liesbeth Bik e Jos van der Pol lavorano e collaborano con il nome Bik van der Pol dal 1995. Le loro opere invitano il pubblico a ripensare ai luoghi, alla loro architettura, funzione e storia. Esplorano le potenzialità dell’arte di produrre e trasmettere conoscenza, così come di creare momenti di comunicazione. Tra i progetti e le mostre più recenti annoverano: la Biennale di Istanbul; la mostra Volksgarten alla Kunsthaus Graz; Plug In presso il Van AbbeMuseum di Eindhove;, Models For Tomorrow alla European Kunsthalle di Colonia; la Biennale di Mosca (2007); Fly Me To The Moon, al Rijksmuseum di Amsterdam; Naked Life, MOCA, Taipei (2006); Secession, Vienna; Cork Caucus Cork (2005); Nomads in Residence, uno spazio di lavoro itinerante per gli artisti, Utrecht (2003, con gli architetti Korteknie/Stuhlmacher). Hanno inoltre realizzati diverse pubblicazioni fra cui: Catching Some Air (2002), With Love From The Kitchen (2005), la serie in corso Past Imperfect (2005, 2007), Fly Me To The Moon (2006) e The Lost Moment (2007).

Prosegue inoltre, con l’obiettivo di creare sinergie virtuose tra pubblico e privato nella promozione dell’arte contemporanea, la collaborazione tra Enel e MACRO avviata lo scorso anno. In occasione della preview del Nuovo MACRO che si terrà a Roma dal 26 al 30 maggio 2010, arriverà ufficialmente nei nuovi spazi museali l’opera Frontier, creata dell’artista americano Doug Aitken per Enel Contemporanea 2009 e donata da Enel al MACRO dopo l’installazione autunnale all’Isola Tiberina.

Le precedenti edizioni di Enel Contemporanea hanno presentato gli interventi di sette artisti internazionali:

  • nel 2009, l’installazione a cielo aperto dell’americano Doug Aitken sulla Punta dell’Isola Tiberina a Roma;
  • nel 2008, una sala d’attesa eco-sostenibile, alimentata da pannelli fotovoltaici, realizzata dallo statunitense Jeffrey Inaba al Policlinico Umberto I di Roma (opera permanente), un percorso giocoso di immagini, neon e video proiezioni degli assume vivid astro focus fra le storiche rovine di Largo Argentina a Roma e un giardino nascosto creato dal gruppo A12 nella laguna di Venezia in occasione della 11. Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia;
  • nel 2007, a Roma, una grande opera-cantiere dell’italiano Patrick Tuttofuoco in Piazza del Popolo, una fontana d’acqua interattiva del danese Jeppe Hein nel quartiere della Garbatella e una suggestiva eclissi lunare dell’inglese Angela Bulloch sopra l’Ara Pacis a Roma.

UFFICIO STAMPA ENEL CONTEMPORANEA
h+     Alessandra de Antonellis    cell. +39 339 3637.388    e-mail: alessandra@hfilms.net
Enel   Relazioni con i Media   tel. +39 06 8305.5699    e-mail: ufficiostampa@enel.com
MACRO  Massimiliano Moschetta   tel. +39 06 671070443  massimiliano.moschetta@gmail.com


www.enelcontemporanea.it
Info: enelcontemporanea@enelaward.com


           

Generale | marzo, 09 2010

1629981-8_PDF-1.pdf

PDF (0.07MB)DOWNLOAD