ENEL: FIRMATA AL FORUM DI SAN PIETROBURGO INTESA CON RUSHYDRO PER LA COOPERAZIONE NEL SETTORE ENERGETICO

Published on venerdì, 18 giugno 2010

- Le due aziende lavoreranno per cogliere opportunità di cooperazione congiunta in Russia ed in altri paesi
- Allo studio anche l’implementazione del contatore elettronico

San Pietroburgo, 18 giugno 2010 – Enel e Rushydro, il più grande produttore di energia idroelettrica russo hanno firmato oggi, nell’ambito del Forum economico di San Pietroburgo, una intesa per sviluppare la cooperazione nel settore energetico. Le due aziende analizzeranno opportunità commerciali e di investimento congiunte, in particolare in progetti nelle fonti rinnovabili in Russia e nella vendita di elettricità a clienti finali. Il memorandum prevede anche lo studio dei sistemi a contatore e, in particolare l’implementazione del contatore elettronico.

Enel e Rushydro avvieranno anche uno scambio di best practices nel campo della ricerca, dello sviluppo e dell’innovazione per dare vita a progetti scientifici comuni nel settore elettrico.

Un gruppo di lavoro comune seguirà l’attuazione del memorandum.

“Questa intesa con il più importante operatore idroelettrico russo – ha commentato Carlo Tamburi, Direttore della Divisione Internazionale di Enel – rafforza  la posizione internazionale di Enel nel campo  delle energie verdi e dell’efficienza energetica. L’accordo rafforza la strategia di Enel che mira a consolidare ulteriormente la nostra presenza nel Paese, sviluppandola anche in nuovi settori nei quali Enel ha una leadership mondiale e che stanno diventando sempre più importanti per la Russia. Siamo felici di contribuire con la nostra esperienza e il nostro patrimonio di conoscenze a gruppi di lavoro comuni chiamati ad individuare nuovi progetti di sviluppo nel settore”.

Evgeny Dod, Presidente di Rushydro, ha così commentato: “la firma del Memorandum con Enel rappresenta un importante passo avanti nel consolidamento delle competenze del gruppo in materia di rinnovabili ed efficienza energetica oltre all’implementazione della strategia internazionale di Rushydro. La collaborazione con Enel permette al gruppo di migliorare le opportunità di sviluppo nel settore oltre ad accrescere le potenzialità di entrambi ”.

Enel è presente da tempo in Russia. Oggi è un operatore verticalmente integrato dall’upstream alla vendita di energia elettrica. Nel settore upstream, Enel partecipa al consorzio SeverEnergia insieme a Gazprom ed Eni. Inoltre, Enel possiede il 55,86% del capitale di “Enel OGK-5”, che dispone di quattro centrali termoelettriche per circa 8.750 MW situate nelle aree a più alta crescita del Paese e di due impianti a ciclo combinato in costruzione per un totale di 820 MW. Nel settore della vendita, Enel possiede il 49,5% di RusEnergoSbyt, importante trader di elettricità in Russia. Infine, nell’aprile di quest’anno, e’ stato sottoscritto con Inter Rao Ues un memorandum of understanding per la cooperazione in diversi settori, tra cui la valutazione di un progetto di sviluppo congiunto di una centrale nucleare a Kaliningrad.

Rushydro è la più grande società di generazione idroelettrica russa, con 60 impianti che producono energia da fonti rinnovabili. La capacità installata di Rushydro è di  25.400 MW, inclusa la centrale Sayano-Shushenskaya, (6.400 MW), attualmente in corso di ristrutturazione.
Rushydro è leader nella generazione di energia da fonti rinnovabili, con impianti idroelettrici, eolici e geotermici attualmente in fase di sviluppo.

Generale | giugno, 18 2010

1632725-3_PDF-1.pdf

PDF (0.05MB)DOWNLOAD