OFFERTA DI AZIONI ENEL GREEN POWER

Published on giovedì, 28 ottobre 2010

Roma, 28 ottobre 2010 – Enel S.p.A. (“Enel”), nell’ambito dell’offerta pubblica iniziale di azioni Enel Green Power (“EGP”), ha condiviso con i Joint Global Coordinator e i Joint Bookrunner dell’operazione e fermo restando l’intervallo di valorizzazione indicativa compreso tra un minimo non vincolante di euro 1,80 per azione ed un massimo vincolante di euro 2,10 per azione (quest’ultimo pari al prezzo massimo di collocamento), di considerare manifestazioni d’interesse a partire da euro 1,60 per azione al fine di consentire la migliore valorizzazione di un asset di rilievo quale EGP.
 
Enel, nel rispetto della sua tradizione di attenzione al mercato, ha voluto in questo modo anche valorizzare l’attenzione che numerosi piccoli azionisti, in Italia ed in Spagna, hanno confermato alla Società, prenotando ad oggi una quantità molto rilevante di azioni EGP oggetto dell’offerta.

Questa scelta consentirà ad EGP di avere un azionariato bilanciato tra azionisti retail e investitori istituzionali tale da stabilizzare il valore dell’azione e dare liquidità al titolo, in un’operazione trasparente e di pieno rispetto delle indicazioni di mercato che potrà creare ancora più valore per tutti gli azionisti.

Si ricorda che il prezzo finale a cui verranno collocate le azioni di EGP - che non potrà essere superiore al prezzo massimo di collocamento sopra indicato e risulterà identico sia per l’offerta pubblica che per l’offerta istituzionale – sarà comunque determinato da Enel, sentiti i Global Coordinator e i Joint Bookrunner, solo al termine del periodo di offerta e reso noto al mercato secondo le modalità previste nel prospetto informativo.

Economico | ottobre, 28 2010

1637051-3_PDF-1.pdf

PDF (0.04MB)DOWNLOAD