STANDARD & POOR S CONFERMA IL RATING DI ENEL A LUNGO TERMINE AD A- E A BREVE TERMINE AD A-2 . L OUTLOOK RIMANE STABILE

Published on venerdì, 10 dicembre 2010

Modificato il profilo di credito “stand alone”.a causa dei ritardi della Spagna nella cartolarizzazione del deficit tariffario.

Roma, 10 dicembre 2010 – L'agenzia Standard & Poor's ha confermato in data odierna il rating a lungo termine di Enel S.p.A. (“Enel” o la “Società”) ad “A-”, nonché il rating a breve termine ad “A-2”. L’outlook è stato a sua volta confermato stabile.

Standard & Poor’s ha riconosciuto la capacità della Società di completare il piano di dismissioni annunciato al mercato, raggiungendo entro la fine del 2010 il target di 45 miliardi di indebitamento finanziario netto consolidato, al netto degli effetti delle differenze cambio associate all’indebitamento in valuta a medio-lungo termine.

Ciò nonostante Standard & Poor’s, tenuto conto dei ritardi registrati nella cartolarizzazione del deficit tariffario in Spagna a causa delle attuali difficili condizioni di mercato, nonché dei conseguenti effetti per i crediti vantati al riguardo dalla controllata Endesa, ha modificato il giudizio sul profilo di credito “stand alone” della Società da “A-“ a “BBB+”.

Standard & Poor’s rileva peraltro che tale modifica non incide sul rating complessivo della Società, in considerazione della peculiare composizione dell’azionariato di Enel che vede una partecipazione pubblica di poco superiore al 30%.

Si sottolinea infine che anche i rating assegnati alle varie emissioni obbligazionarie e ai commercial papers di Enel rimangono immutati.

Economico | dicembre, 10 2010

1639044-1_PDF-1.pdf

PDF (0.05MB)DOWNLOAD