ENEL ANNUNCIA I DATI PRELIMINARI CONSOLIDATI 2010

Published on giovedì, 3 febbraio 2011

Ricavi a 73,4 miliardi di euro (64,4 miliardi nel 2009, +14,0%)(1).
Ebitda a 17,5 miliardi di euro (16,4 miliardi nel 2009, +6,7%)(1).
Indebitamento finanziario netto a 44,9 miliardi di euro (50,9 miliardi nel 2009, -11,8%)(1); 43,7 miliardi di euro al netto degli effetti delle differenze cambio associate all’indebitamento in valuta a medio-lungo termine.

Roma, 3 febbraio 2011 – Il Consiglio di Amministrazione di Enel SpA, riunitosi oggi sotto la presidenza di Piero Gnudi, ha esaminato i risultati consolidati preliminari dell’esercizio 2010.

I Ricavi ammontano a 73,4 miliardi di euro, in crescita del 14,0% rispetto ai 64,4 miliardi di euro del 2009, grazie essenzialmente all’incremento dei ricavi da vendita di energia elettrica nei mercati esteri, nonché al cambio del metodo di consolidamento della controllata Endesa (da proporzionale a integrale) avvenuto alla fine del mese di giugno 2009.

Ebitda (margine operativo lordo) è pari a 17,5 miliardi di euro, in aumento del 6,7% rispetto ai 16,4 miliardi di euro del 2009, per effetto essenzialmente della crescita delle attività internazionali che beneficiano anche dell’indicato consolidamento integrale, a partire da fine giugno 2009, dei risultati conseguiti da Endesa.

Indebitamento finanziario netto a fine 2010 è pari a 44,9 miliardi di euro, in diminuzione  di circa 6 miliardi di euro rispetto ai 50,9 miliardi di euro registrati alla fine del 2009. Tale significativa contrazione riflette essenzialmente gli effetti sia delle dismissioni di asset realizzate nel corso del 2010, sia del buon andamento dei flussi di cassa derivanti dalla gestione operativa. Qualora si escludesse l’effetto delle differenze cambio, calcolate rispetto ai tassi di cambio al 31 dicembre 2009 sul debito in valuta diversa dall’euro a medio e lungo termine in essere alla fine del periodo, l’indebitamento finanziario netto al 31 dicembre 2010 si attesterebbe a 43,7 miliardi di euro.

La consistenza del personale a fine 2010 è pari a 78.313 unità (81.208 unità alla fine del 2009).

Commentando i dati, l’Amministratore Delegato e Direttore Generale Fulvio Conti ha detto: “Anche nel 2010 abbiamo pienamente rispettato gli impegni presi con il mercato e superato gli obiettivi annunciati. In particolare, il completamento del piano di dismissioni, unitamente al costante miglioramento dei flussi di cassa, alla realizzazione dei piani di efficientamento e alla ottimizzazione degli investimenti, hanno consentito di ridurre l’indebitamento finanziario netto consolidato a meno di 45 miliardi di euro, al lordo dell'effetto cambio. Inoltre, un margine operativo lordo pari a circa 17,5 miliardi di euro lascia prevedere per il 2010 un utile netto consolidato ordinario superiore ai 4 miliardi di euro indicati al mercato".

Nel corso del 2010, il Gruppo Enel ha prodotto complessivamente 290,2 TWh di elettricità (267,8 TWh nel 2009), ha distribuito sulle proprie reti 430,5 TWh (393,7 TWh nel 2009) e ha venduto 309,0 TWh (287,7 TWh nel 2009).

In particolare, nel corso del 2010 all’estero il Gruppo Enel ha prodotto 208,6 TWh di elettricità (183,8 TWh nel 2009), ha distribuito 184,6 TWh (152,6 TWh nel 2009) e ha venduto 195,6 TWh (160,3 TWh nel 2009).

Tali dati operativi beneficiano del consolidamento integrale delle attività di Endesa a partire dalla fine del mese di giugno 2009 e risentono del diverso perimetro di consolidamento dovuto alle operazioni di cessione ed acquisizione perfezionate nel corso dei due esercizi a confronto.


Indicatori alternativi di performance

Di seguito viene riportato il significato e il contenuto degli “indicatori alternativi di performance”, non previsti dai principi contabili IFRS-EU, utilizzati nel presente comunicato al fine di consentire una migliore valutazione dell’andamento della gestione economico-finanziaria del Gruppo.

- L’Ebitda (margine operativo lordo) rappresenta per Enel un indicatore della performance operativa ed è calcolato sommando al “Risultato operativo” gli “Ammortamenti e perdite di valore”;
- L’Indebitamento finanziario netto rappresenta per Enel un indicatore della propria struttura finanziaria; è determinato quale risultante dei debiti finanziari al netto delle disponibilità liquide e mezzi equivalenti e delle attività finanziarie correnti e non correnti (crediti finanziari e titoli diversi da partecipazioni).

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, Luigi Ferraris, dichiara ai sensi del comma 2 dell’art. 154-bis del Testo Unico della Finanza che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili.

(1) Si segnala che, a seguito del perfezionamento dell’acquisizione da parte della controllata Enel Energy Europe S.r.l. del 25,01% del capitale di Endesa S.A. intervenuto in data 25 giugno 2009, Enel ha acquisito il pieno controllo della stessa Endesa; tale ultima società, a decorrere dal 25 giugno 2009, risulta pertanto consolidata da parte di Enel con il metodo integrale anziché con il metodo proporzionale. Inoltre, l’applicazione prospettica, a partire dal 1° luglio 2009, da parte del Gruppo Enel delle interpretazioni contenute nell’IFRIC 18, riguardanti i criteri di contabilizzazione delle cessioni di attività da parte della clientela, ha comportato la rideterminazione dei dati economici relativi all’esercizio 2009 indicati nel presente comunicato ai soli fini comparativi.
I dati patrimoniali indicati escludono i valori relativi alle attività e alle passività possedute per la vendita. In particolare, le attività e le passività possedute per la vendita al 31 dicembre 2010 riguardano essenzialmente (i) talune attività di Endesa in Irlanda e in America Latina che, in ragione delle decisioni assunte dal management, rispondono ai requisiti previsti dal principio contabile internazionale di riferimento IFRS 5, (ii) le attività di Enel Unión Fenosa Renovables che saranno oggetto di cessione in base all’accordo siglato con Gas Natural, nonché (iii) le attività relative alle società bulgare del Gruppo Enel. I dati economici indicati relativi all’esercizio 2009 non tengono conto dei risultati classificati come discontinued operations.
Nel presente comunicato vengono utilizzati alcuni “indicatori alternativi di performance” non previsti dai principi contabili IFRS-EU (Ebitda e Indebitamento finanziario netto), il cui significato e contenuto, in linea con la raccomandazione CESR/05-178b pubblicata il 3 novembre 2005, sono di seguito illustrati.

Economico | febbraio, 03 2011

1640604-1_PDF-1.pdf

PDF (0.06MB)DOWNLOAD