ENEL OGK-5: NUOVA POTENZA PER LA CENTRALE DI SREDNEURALSKAYA NEGLI URALI

Published on lunedì, 25 luglio 2011

Con l’avvio di un nuovo ciclo combinato da 410 MW, Enel è la prima azienda elettrica a completare gli investimenti concordati in nuova potenza in Russia. L’investimento ammonta a circa 380 milioni di euro.

Mosca, 25 luglio 2011 –Enel OGK-5 ha avviato oggi con successo il nuovo impianto a ciclo combinato con cogenerazione alimentato a gas (CCGT) da 410 MW di potenza presso la sua centrale di Sredneuralskaya vicino a Ekaterinburg nella regione degli Urali.

Si tratta del secondo impianto realizzato da Enel in Russia che fa parte del piano di investimenti di Enel per aumentare la capacità installata, oltre che per migliorare il rendimento delle centrali e la loro compatibilità ambientale.

Il nuovo impianto è stato inaugurato in teleconferenza dal primo ministro russo Vladimir Putin, dal vice Ministro per l’Energia russo Andrei Shishkin e dal Direttore della Divisione Internazionale di Enel Carlo Tamburi.

All’atto dell’acquisizione della quota in OGK-5 dallo Stato russo, Enel si era impegnata a intraprendere un programma di investimenti che comprendeva la costruzione di due nuovi impianti nelle regioni russe a crescente consumo di elettricità come il Caucaso e gli Urali.

Il 15 luglio 2011, Enel ha inaugurato un ciclo combinato da 410 MW nella centrale di Nevinnomysskaya a Stavropolsky kray (Caucaso). Oggi, con l’entrata in esercizio di un secondo impianto di Sredneuralskaya GRES a Ekaterinburg (Urali), Enel è la prima azienda elettrica a completare i suoi impegni d’investimento nella realizzazione di nuova capacità produttiva in Russia.

Il Direttore della Divisione Internazionale di Enel, Carlo Tamburi,  ha così commentato: «Siamo orgogliosi di affermare che Enel è stato un pioniere nella riforma del mercato dell’energia in Russia, essendo stato il primo Gruppo a investire in una società di generazione nata dallo scorporo di RAO UES. Abbiamo completato con successo la costruzione di entrambi gli impianti previsti, onorando il nostro  impegno di investitore strategico e contribuendo allo sviluppo del settore russo dell’energia, grazie all’aumento della potenza installata e al miglioramento della performance operativa dei nostri impianti».

La costruzione di un impianto da 410 MW ad alta efficienza presso la centrale di Sredneuralskaya è iniziata a settembre 2008 ed è stata realizzata da un consorzio di primarie aziende russe e internazionali.

L’investimento totale per la realizzazione dell’impianto ammonta a circa 15 miliardi di rubli  (quasi 380 milioni di euro).

Il nuovo impianto, che è stato realizzato nella regione degli Urali, una delle più importanti aree industriali della Russia, porta la potenza installata della centrale di Sredneuralskaya a 1591,5 MW e la capacità di riscaldamento a 1527 Giga calorie all’ora (200 in più).

L’efficienza del nuovo CCGT è di circa il 58%, contro il 35-40% dei tradizionali impianti a gas. L’impianto utilizza tecnologie e strumentazioni di quarta generazione, che permettono di soddisfare la crescente domanda di energia elettrica e termica della regione, riducendone nello stesso tempo l’impatto ambientale.

Generale | luglio, 25 2011

1645784-2_PDF-1.pdf

PDF (0.05MB)DOWNLOAD