ENEL GREEN POWER: TORNA A PRODURRE LA CENTRALE FOTOVOLTAICA DI SERRE PERSANO

Published on mercoledì, 31 agosto 2011

Entra in esercizio, completamente rinnovato e raddoppiato nella potenza, lo storico impianto del ‘93, a lungo la più grande centrale solare d'Europa.

Roma, 31 agosto 2011 – Sono stati allacciati alla rete i 6,6 MW della centrale di Serre Persano (Salerno), il primo campo fotovoltaico realizzato dal Gruppo Enel nel ‘93 che, con i suoi 3,3 MW di capacità installata, ha rappresentato per molti anni l’impianto da fonte solare più grande d’Europa.

Interamente rinnovato, Serre Persano produrrà, a regime, circa 9 milioni di kWh all’anno - i consumi annuali di 3.000 famiglie - risparmiando così ogni anno 2.000 tonnellate equivalenti petrolio (TEP) ed evitando l’emissione in atmosfera di 4.500 tonnellate di CO2.

“Continua la crescita nel solare di Enel Green Power – ha commentato Francesco Starace, Amministratore  Delegato della società - forte di una vocazione storica del nostro gruppo che per primo ha creduto molti anni fa nella capacità di sviluppo di questa fonte. La sfida è ora nel continuare ad apportare innovazione e capacità tecnologica: Egp è già oggi leader nell’integrazione di sistemi fotovoltaici, così come nelle altre tecnologie che compongono il nostro mix, unico nel mondo delle rinnovabili a utilizzarle tutte e in un gran numero di paesi”.

Enel Green Power ha chiuso il 2010 e aperto l’anno in corso con l’avvio di nuovi impianti e cantieri. In particolare, sono stati collegati alla rete: l’impianto di Serragiumenta (Cosenza) da 5 MW, il primo realizzato da ESSE, la joint venture paritetica  con Sharp; quello di Deruta (Perugia) da 3 MW; l’impianto di Taranto, da oltre 3 MW sulle coperture di fabbricati industriali del gruppo Marcegaglia; l’impianto di Strambino (Torino) da 2,5 MW; il campo fotovoltaico di Adrano (Catania) che, con una capacità installata di 9 MW, sorge nello storico sito dove nel 1981 Enel realizzò la prima centrale solare a concentrazione del mondo; l’impianto di San Gillio (Torino), da 4,8 MW, e quello di Sesto Campano (Isernia) da 500 kW, situato nel Bacino superiore di Cesima della Centrale Idroelettrica di Presenzano.

Inoltre, Enel Green Power  sta completando l’impianto sui tetti di CIS – Interporto Campano, a Nola (Napoli) che, con i suoi 25 MW di capacità installata, sarà il più grande impianto fotovoltaico in Europa “roof top”, con tecnologia a film sottile e ha ottenuto il via libera per realizzare il primo impianto ibrido negli Usa, e probabilmente il primo al mondo, che unisce la capacità di generazione continua della geotermia a ciclo binario a media entalpia con la capacità di picco del solare, aggiungendo 24 MW fotovoltaici di capacità installata alla centrale geotermica già esistente di Stillwater (Nevada).

Generale | agosto, 31 2011

1646664-2_PDF-1.pdf

PDF (0.06MB)DOWNLOAD