ENEL ENTRA TRA LE PRIME 29 SOCIETA LEADER DELL INDICE CARBON DISCLOSURE PROJECT (CDP)

Published on giovedì, 29 settembre 2011

Il CDP rappresenta 551 investitori istituzionali che gestiscono 71.000 miliardi di dollari e seleziona le società più impegnate nella reportistica trasparente e nella riduzione delle emissioni di gas effetto serra.
Enel è l’unica utility al mondo a entrare nell’indice con la massima valutazione.

Roma, 29 settembre 2011 - Enel entra nella classifica delle migliori aziende sostenibili del mondo stilata dal Carbon Disclosure Project (CDP). E’ l’unica nel settore utility ed è anche l’unica società italiana, insieme a Fiat, premiata con il voto massimo (A).

Il CDP è una prestigiosa organizzazione britannica che rappresenta 551 investitori istituzionali di tutto il mondo che gestiscono 71.000 miliardi di dollari.

Il Carbon Performance Leadership Index (CPLI) include le 29 aziende del FTSE Global Equity Index Series (Global 500) che, come Enel, hanno dimostrato il maggior impegno in termini di strategia, governance, comunicazione agli stakeholder e riduzione delle emissioni. La notizia è contenuta nel recente rapporto Global 500 Report 2011, realizzato per CDP da PricewaterhouseCoopers Advisory (PWC),

Per Paul Simpson, direttore del CDP, “Il miglioramento delle prestazioni finanziarie delle società con le più elevate performance ambientali è un chiaro indicatore di quanto sia conveniente gestire e ridurre le emissioni di anidride carbonica”.

La leadership di Enel nella sostenibilità a livello globale è dimostrata anche dalla riconferma nel FTSE4Good, indice del London Stock Exchange e del Financial Times, nel quale ha migliorato la sua performance ESG (Environmental, Social, Governance) da 3.5 a 4.

Generale | settembre, 29 2011

1647305-2_PDF-1.pdf

PDF (0.04MB)DOWNLOAD