ENEL SI CONFERMA NEL DOW JONES SUSTAINABILITY INDEX ANCHE PER IL 2012

Published on giovedì, 8 settembre 2011

L’AD Fulvio Conti: “Siamo impegnati nella creazione di valore per tutti i nostri stakeholder.”
Sulla base dell’ultima rilevazione i fondi etici hanno in portafoglio il 19% del flottante istituzionale di Enel, ovvero il 6,9% del capitale sociale.
Confermata anche la presenza di Endesa negli indici.

Roma, 8 settembre 2011 - Anche nel 2012, per l’ottavo anno consecutivo, Enel farà parte del selettivo Dow Jones Sustainability World Index (DJSI World) e del prestigioso indice Europe di Dow Jones. L’indice World, in particolare, include solo 342 società al mondo, selezionate tra le maggiori 2.500, che risultano al top in termini di sostenibilità. E’ stata confermata la presenza negli indici Dow Jones anche di Endesa, controllata spagnola del Gruppo Enel.

Enel, presente in 40 Paesi di 4 continenti, nella graduatoria finale del Dow Jones Sustainability Index conferma, nel comparto economico e in quello sociale, un punteggio tra i più alti rispetto alla media di settore e migliora sensibilmente la sua performance ambientale rispetto a quella dell’anno precedente.

L’Amministratore Delegato e Direttore Generale di Enel, Fulvio Conti, ha detto: “Il risultato ottenuto ci riempie di soddisfazione, confermando come i piani di sviluppo di tutto il Gruppo si basino non solo sul ritorno economico ma anche sui vantaggi che creano per tutti i nostri stakeholder. L’espansione internazionale degli ultimi anni ci ha confermato che il vero indicatore di successo per un’azienda energetica è vivere ogni giorno il binomio responsabilità e etica, avendo chiaro il valore sociale del nostro agire.”

Lanciato nel 1999, il DJSI è il primo indice globale che traccia le performance finanziarie delle società leader nella sostenibilità a livello globale. Oggi l’insieme degli indici Dow Jones Sustainability gestisce circa 8 miliardi di dollari di asset attraverso una varietà di prodotti finanziari. Con circa 60 licenze, il DJSI è stato collegato a prodotti finanziari in 16 Paesi: una chiara indicazione della crescente tendenza degli investitori a utilizzare l'indice per integrare nei loro portafogli le rispettive strategie di sostenibilità.

Sulla base dell’ultima rilevazione del giugno 2011, i fondi SRI hanno in portafoglio circa il 19% del flottante istituzionale di Enel, ovvero circa il 6,9% del capitale sociale.

Nel corso del 2011, il Gruppo Enel è stato inoltre ammesso a far parte del prestigioso indice FTSE4Good. Creata dal Gruppo FTSE Global Index Company, la serie di indici azionari FTSE4Good è stata progettata per favorire l’investimento in aziende che rispondono a standard globalmente riconosciuti in materia di Corporate Responsibility. Le aziende presenti nel FTSE4Good soddisfano stringenti criteri sociali e ambientali e sono state valutate capaci di capitalizzare i benefici derivanti da una condotta di business responsabile.

Con la presenza nel Dow Jones Sustainability Index e nel FTSE4Good, Enel si conferma protagonista dei maggiori indici globali di sostenibilità.

Generale | settembre, 08 2011

1646865-2_PDF-1.pdf

PDF (0.05MB)DOWNLOAD