ENEL: CONTI INAUGURA QUARTA EDIZIONE DELLA SETTIMANA INTERNAZIONALE SULLA SICUREZZA 2011

Published on lunedì, 28 novembre 2011

Medaglia del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano all’ad del Gruppo come premio per “l’alto valore simbolico dell’iniziativa.”
Fulvio Conti: “Negli ultimi 5 anni Enel ha ridotto del 56% l’indice di frequenza degli infortuni sul lavoro. Ma occorre fare ancora di più per cercare di raggiungere e mantenere il traguardo zero infortuni”.
Performance di Enel riconosciute anche dal Dow Jones Sustainability Index che la colloca al vertice delle utilities elettriche mondiali.

Roma, 28 novembre 2011 - L’amministratore delegato e direttore generale, Fulvio Conti, ha inaugurato oggi all’Auditorium Parco della Musica di Roma, la Settimana Internazionale sulla Sicurezza 2011, ringraziando il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per la medaglia che gli ha voluto concedere come riconoscimento dell’alto valore dell’iniziativa. Oltre ai presenti in sala, hanno potuto assistere in diretta all’evento, via streaming, le persone di Enel e di Endesa dei 40 paesi in 4 continenti dove il Gruppo è presente.

Nel messaggio che ha accompagnato la consegna della medaglia, il Presidente Napolitano ha espresso “Vivo e convinto apprezzamento per questa iniziativa dal forte valore simbolico con la quale l’azienda è da tempo impegnata nel promuovere, con forte senso di responsabilità etica e civile, una più diffusa consapevolezza della necessità di assicurare attraverso idonei interventi di prevenzione, una piena ed efficace tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori”.

“Quello della sicurezza – ha sottolineato l'amministratore delegato e direttore generale di Enel, Fulvio Conti –, come ci ha ricordato il Presidente Napolitano, è un impegno continuo che impone di non abbassare mai la guardia e riguarda tutti noi, indipendentemente dal ruolo o dalla posizione occupati, così come i dipendenti delle ditte appaltatrici. Si tratta di una questione vitale per Enel sulla quale occorre fare sempre di più per cercare di raggiungere e mantenere il traguardo zero infortuni. E’ grazie all’impegno di tutti che la strategia adottata continua a produrre una significativa riduzione degli infortuni tanto che negli ultimi 5 anni il numero di infortuni gravi e mortali  si è ridotto dell’84% relativamente al personale Enel e del 64% relativamente alle imprese appaltatrici”.

Nel 2010, l’impegno economico di Enel per le attività di salute e sicurezza è stato complessivamente di circa 64 milioni di euro, con un incremento del 13% circa rispetto al 2009. In particolare, è stato molto intenso l’impegno dell’azienda per formazione, informazione e addestramento in materia di sicurezza: nel 2010 sono state erogate 1.200.000 ore di formazione circa e sono stati spesi 29 milioni di euro per attività info/formative, con un aumento del 60% rispetto all’anno precedente.

L’iniziativa, giunta alla sua quarta edizione, prevede un calendario ricco di eventi dedicati alla sicurezza e al tema della salute che coinvolgeranno gli oltre 78.000 dipendenti che operano nei 40 Paesi in cui il Gruppo è presente. Tra questi, workshop tematici, cineforum sulla sicurezza, safety walks, condivisioni di best practice e simulazioni di sicurezza, dall'evacuazione di edifici alle esercitazioni antincendio, nonché momenti di formazione con il coinvolgimento del territorio, delle imprese appaltatrici, delle scuole e delle famiglie. Quest’anno, inoltre, l’iniziativa pone l’accento, in particolare, sul tema della salute intesa anche come promozione di uno stile di vita sano e responsabile.

I risultati raggiunti nel campo della sicurezza sono stati riconosciuti anche dal Dow Jones Sustainability Index, il primo indice globale che traccia le performance finanziarie delle società leader nella sostenibilità: Enel nel 2011, infatti, ha migliorato ulteriormente rispetto al 2010 il proprio score nella categoria “Occupational Health and Safety”, posizionandosi molto al di sopra del punteggio medio del settore delle utilities elettriche mondiali, sempre più vicino alla best in class.

Durante la giornata di apertura sono stati assegnati i Safety Awards, i riconoscimenti per le sei migliori pratiche tese al raggiungimento dell’obiettivo zero infortuni, con le testimonianze dei dipendenti coinvolti.

Alla tavola rotonda sulla sicurezza moderata da Monica Maggioni sono intervenuti il direttore del personale e organizzazione di Enel, Massimo Cioffi; il professore di Sociologia delle professioni dell’’Università La Sapienza di Roma, Domenico De Masi; la componente commissione bilaterale sulla sicurezza di Endesa e del comitato aziendale Europeo Enel, Isabel Benitez Garcia; l’amministratore delegato di Edilcile Srl, Giulio Boneschi, e il presidente del comitato tecnico per la sicurezza di Confindustria, Samy Gattegno.

Alla tavola rotonda sulla salute sono intervenuti il professore di Igiene e Medicina Preventiva dell’Università degli Studi de L’Aquila, Sergio Tiberti; il Presidente della "Fondazione per il Tuo cuore ONLUS", professore Attilio Maseri; il Presidente della Società Italiana di Scienza dell'Alimentazione, professore Pietro A. Migliaccio; il Responsabile Oncologia Medica Ospedale Sant’Andrea di Roma, professore Paolo Marchetti.

 

 
 
 

Generale | novembre, 28 2011

1648546-5_PDF-1.pdf

PDF (0.05MB)DOWNLOAD