GENERAL ELECTRIC E ENEL DISTRIBUZIONE SIGLANO ACCORDO DI PARTNERSHIP STRATEGICA PER PROGETTI DI EFFICIENZA ENERGETICA IN TUTTA ITALIA

Published on lunedì, 27 febbraio 2012

L’accordo, che punta alla riduzione delle emissioni di CO2, durerà fino al dicembre 2014

Milano, 27 Febbraio 2012 - General Electric, una delle più grandi aziende diversificate del mondo, ed Enel Distribuzione, società che gestisce oltre l’85% della rete elettrica di distribuzione italiana, hanno raggiunto un accordo di partnership strategica che avrà durata fino al 31 dicembre 2014, finalizzato allo sviluppo progetti di efficienza energetica e riduzione delle emissioni di CO2 su tutto il territorio nazionale. L’approccio integrato ai progetti, le sinergie fra le competenze tecniche e finanziarie del gruppo General Electric, abbinate all’esperienza di Enel Distribuzione nell’ambito del meccanismo incentivante dei titoli di efficienza energetica, consentiranno di implementare con efficacia operativa interventi complessi su clienti specifici.

Le due aziende avvieranno al più presto i primi progetti per diffondere su larga scala soluzioni innovative sotto il profilo tecnologico, gestionale e finanziario, cogliendo anche le opportunità dei recenti sviluppi nella normativa incentivante l’efficienza energetica in Italia e coinvolgendo diversi partner su tutto il territorio nazionale specializzati per tecnologie e clienti target.

Sandro De Poli, Ad di General Electric Italia, ha commentato: “Questo accordo rappresenta un primo passo di una collaborazione che ci auguriamo sempre più stretta fra due importanti player che risultano complementari nel settore delle energie pulite. Anche per questo motivo la partnership, unendo le grandi competenze tecnologiche di General Electric con la forte presenza sul territorio di Enel Distribuzione, può avere una valenza strategica per il Paese aprendo potenzialità enormi per lo sviluppo di tecnologie green e di sistemi energetici sempre più efficienti in Italia.

Livio Gallo, Ad di Enel Distribuzione, ha commentato: “Ad oggi l’Italia è il paese Ocse più efficiente dal punto di vista energetico. Il nostro primato va difeso e sostenuto anche per garantire il proseguimento del processo virtuoso da tempo avviato, grazie alle politiche adottate e all’impegno messo in campo dalle utilities dell’energia che hanno saputo dimostrare come l’efficienza energetica non è solo un obiettivo, ma anche l’occasione per lo sviluppo di una filiera industriale legata a quei progetti e quelle innovazioni tecnologiche che hanno portato l’Italia al primato nell’area Ocse.”

In linea con l’impegno del Gruppo Enel per contribuire al raggiungimento degli obiettivi nazionali e comunitari previsti per il 2020 dal “Pacchetto clima ed energia” dell’Unione europea, Enel Distribuzione, oltre a essere leader  mondiale nello sviluppo e implementazione di tecnologie smart grid con più di 32 milioni di smart meters installati, vanta un’esperienza internazionale sui temi smart city ed è attiva da tempo nella promozione su tutto il territorio nazionale di progetti di efficienza energetica all’interno del meccanismo dei cosiddetti “certificati bianchi” introdotti dal decreto Bersani 79/99. In qualità di maggior distributore in Italia di energia elettrica, infatti, Enel Distribuzione persegue oltre la metà degli obiettivi nazionali di efficienza energetica, misurati in tonnellate equivalenti di petrolio risparmiate (TEP), ai previsti dai decreti ministeriali del 20 luglio 2004 e del  21 dicembre 2007.

GE serve il settore dell’energia fornendo soluzioni tecnologiche e servizi che si basano sull’impegno per la qualità e l’innovazione. Con 100.000 dipendenti in tutto il mondo e un fatturato pari a 43,8 miliardi di dollari nel 2011, i business che costituiscono GE Energy- Power & Water, GE Energy Management e GE Oil & Gas - lavorano congiuntamente per fornire prodotti e soluzioni integrate in tutte le aree dell’industria energetica, incluso carbone, petrolio, gas naturale ed energia nucleare; risorse rinnovabili come l’acqua, il vento, il solare, il biogas e altri carburanti alternativi e nuove tecnologie di modernizzazione della rete per soddisfare il fabbisogno energetico del XXI secolo.

In Italia GE Energy vanta centri di competenza che testimoniano la propria eccellenza non solo in territorio nazionale, ma a livello europeo e mondiale: 

  • Milano, Head Quarter Europeo per i servizi di Power Generation;
  • Firenze, quartier generale di GE Oil & Gas,  leader globale nello sviluppo di tecnologie e prodotti per l’industria del gas e petrolifera;
  • Milano,  Centro di Eccellenza di Project management & Engineering di Water & Process Technology.

Nell’ambito dell’accordo, GE Energy parteciperà come leader globale nel campo dell’efficienza energetica, in grado di realizzare impianti di co-trigenerazione, retrofitting ed upgrade di impianti esistenti a scopo di efficientamento, migliorare le catene di trasformazione dell’energia attraverso inverters e converters, ed implementare sistemi di building energy management.

All’accordo partecipa anche la divisione di servizi finanziari del gruppo, GE Capital. In Italia GE Capital Interbanca, con base a Milano e 600 dipendenti, nel 2010 ha gestito circa 9 miliardi di dollari di asset. Si propone come piattaforma unica per rispondere alle esigenze di finanziamento delle aziende. Raccoglie i marchi e le attività di GE nei segmenti del leasing e factoring oltre alle attività di Interbanca, la storica corporate bank milanese specializzata in finanziamenti a medio e lungo termine acquistata dal Gruppo nel 2009.

Generale | febbraio, 27 2012

1650985-6_PDF-1.pdf

PDF (0.05MB)DOWNLOAD