ENEL GREEN POWER: PARTONO I LAVORI PER UN NUOVO IMPIANTO GEOTERMICO NEGLI USA

Published on lunedì, 7 maggio 2012

La centrale geotermica di Cove Fort, nello Utah, avrà una capacità installata lorda di 25 MW e sarà in grado di produrre circa 160 GWh di energia all’anno.
L’investimento complessivo per la realizzazione dell’impianto è di circa 126 milioni di dollari statunitensi.

Roma-Washington, 7 maggio 2012 – Enel Green Power S.p.A. (“EGP”), attraverso la sua controllata Enel Green Power North America Inc., ha avviato i lavori per la realizzazione dell’impianto geotermico di Cove Fort, situato nello Utah meridionale, negli USA.

Il nuovo impianto, con una capacità installata lorda di  25 MW, sarà in grado di produrre circa 160 GWh di energia ogni anno, evitando l’emissione in atmosfera di circa 115.000  tonnellate di CO2 all’anno.

L’investimento complessivo per la realizzazione dell’impianto, la cui entrata in esercizio è prevista entro il 2013, è di circa 126 milioni di dollari statunitensi.

L’impianto di Cove Fort godrà inoltre di un contratto di acquisto ventennale dell'energia prodotta.

«Siamo lieti di avviare negli Usa un altro importante progetto geotermico, settore che già vede protagonista EGP anche in questo Paese, con due impianti innovativi a tecnologia binaria in Nevada, di cui uno, Stillwater, è anche abbinato, primo caso al mondo, a un impianto fotovoltaico  - ha commentato Francesco Starace, Amministratore Delegato di  Enel Green Power – Cove Fort andrà così ad aggiungersi alla capacità geotermica netta già installata da Enel Green Power negli USA che ammonta attualmente a  47 MW».

Economico | maggio, 07 2012

1651964-3_PDF-1.pdf

PDF (0.06MB)DOWNLOAD