50 ANNI DI ENEL ALLA REPUBBLICA DELLE IDEE

Published on giovedì, 14 giugno 2012

Venerdì 15 Fulvio Conti, AD e Direttore Generale di Enel, discute di storia e innovazione con Massimo Giannini, vicedirettore di Repubblica.
In Piazza XX Settembre arriva la seconda tappa di Enel 5.0, il villaggio tecnologico itinerante di Enel.

Bologna, 14 giugno 2012 – Enel festeggia i suoi primi 50 anni a Bologna alla Repubblica delle Idee dal 14 al 17 giugno con due appuntamenti importanti.

Venerdì 15 giugno alle ore 17 allo Staba Mater Fulvio Conti, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Enel, discute con Massimo Giannini, vicedirettore di Repubblica, di storia e innovazione.

Sarà un momento importante per ripercorrere gli straordinari progressi dell’energia a partire da quel 6 dicembre 1962 che portò alla nascita di Enel quando, dopo uno storico dibattito politico, si arrivò alla nazionalizzazione di 1.300 aziende elettriche locali per creare un’infrastruttura energetica capace di unire il Paese e promuoverne lo sviluppo. Fino all’Enel di oggi: la più grande azienda elettrica d’Italia e una delle maggiori a livello globale, presente in 40 Paesi nel mondo. Ma sarà senz’altro l’occasione per guardare soprattutto al futuro e parlare dei nuovi scenari italiani e internazionali dell’energia e dell’innovazione.

A Bologna arriva anche la seconda tappa del tour di Enel 5.0 (enelcinquepuntozero.it), il villaggio tecnologico itinerante, che sarà in Piazza XX settembre tutti i giorni da giovedì 14 a domenica 17 giugno dalle 9 alle 20 con ingresso gratuito.

Enel 5.0 è un museo interattivo che, attraverso otto città italiane - dopo l’avvio di Napoli e Bologna seguiranno Rimini, Firenze, Milano, Genova, Catania, Roma - racconterà ai visitatori il ruolo di Enel nello sviluppo socio-economico del nostro Paese attraverso lo sviluppo energetico e puntando l’attenzione anche sulle nuove sfide tra innovazione e sostenibilità. Enel 5.0 è parte di una fitta serie di eventi distribuiti su tutto il territorio nazionale, che culmineranno a Roma nel “Celebration day” del prossimo 6 dicembre, data ufficiale di nascita della società.

Il “museo itinerante” coinvolgerà nel suo tour diverse piazze italiane da fine maggio a dicembre 2012 raccontando la storia e il successo dell’azienda in relazione all’evoluzione del Paese, prima, e di tutto il mondo, poi, attraverso le milestone con le quali l’elettricità ha segnato e determinato fondamentali evoluzioni socio-culturali ed economiche. La storia di Enel si intreccia infatti con la storia d’Italia e di tanti fra i più significativi cambiamenti e progressi: dall’impatto dei nuovi elettrodomestici sui consumi e gli stili di vita degli italiani al boom economico degli anni ’60, fino alla nascita di una coscienza ambientale e, in tempi più recenti, alla globalizzazione dei mercati con le nuove sfide poste dall’innovazione tecnologica e dalla sostenibilità.

Enel 5.0 è una sorta di “museo” interattivo: i visitatori sono invitati a esplorare contenuti informativi e a vivere un’esperienza. Un percorso tecnologico, attivato personalmente, permette di attraversare la storia dell’azienda, delle persone e della società, usufruendo delle più avanzate tecnologie interattive come realtà aumentata e attività sociali. All’esterno, un grande ledwall mostra varie animazioni.

Il percorso cronologico è suddiviso in 5 tappe, che ricostruiscono la storia dell’azienda:

L’Italia a reti unificate: nasce Enel, con la missione di completare l’elettrificazione nazionale. La disponibilità di energia elettrica introduce nuovi stili di vita e costumi come, per esempio, la progressiva emancipazione femminile sostenuta anche dall’introduzione degli elettrodomestici.

Il miracolo energetico: a metà anni ’60 l’Italia è in pieno il boom economico e nel Paese avviene il sorpasso storico delle fonti fossili sull’idroelettrico, indispensabili per accompagnare lo sviluppo dell’industria.

E’ il momento di riflettere. Gli anni ’70 vedono, a livello mondiale, la rivoluzione delle coscienze e la ricerca di un benessere non solo economico. La crisi energetica rende evidente la necessità di trovare alternative. E’ in questi anni che Enel inizia lo studio dell’uso energetico delle fonti rinnovabili: le prime applicazioni su scala industriale vedranno la luce negli anni ’80.

L’energia non ha più confini. Negli anni ’90 si assiste al superamento dei confini e all’apertura dei mercati con la fine dei monopoli e l’avvio della globalizzazione, che innescano nuovi processi di liberalizzazione e internazionalizzazione. Diventa sempre più rilevante il tema del risparmio energetico.

Una nuova era elettrica. L’ultima parte del percorso è dedicata al futuro e alle nuove tecnologie che trovano nell’elettricità il più efficiente vettore energetico per un mondo sostenibile.

Dopo la tappa di Bologna, il tour di Enel 5.0 proseguirà a Rimini (19-25 agosto), Firenze (settembre), Milano (ottobre), Genova (25 ottobre – 4 novembre), Catania (novembre), Roma (6-9 dicembre).

Infine Enel porterà a Bologna anche il tema della mobilità elettrica mettendo a disposizione servizi shuttle e test drive che permetteranno ai visitatori di conoscere più da vicino le auto elettriche, quelle del futuro. Nel settore della mobilità elettrica, Enel ha avviato una serie di accordi con le maggiori aziende automobilistiche mondiali per la diffusione dei veicoli elettrici. E con Enel Drive ha avviato una serie di progetti pilota volti a sviluppare una rete di infrastrutture di ricarica “intelligente” per garantire un servizio diffuso, efficiente e di facile utilizzo per chi decide di guidare auto elettriche. Per la progettazione e la realizzazione dell’infrastruttura di ricarica, Enel si è basata sulla tecnologia della sua rete e degli oltre 32 milioni di contatori elettronici installati nelle case degli italiani.


Tutti i comunicati stampa di Enel sono disponibili anche in versione Smartphone e Tablet.  
Puoi scaricare la App Enel Mobile su :   Apple Store , Google Play e BlackBerry App World

Generale | giugno, 14 2012

1652846-2_PDF-1.pdf

PDF (0.05MB)DOWNLOAD