AEC, ICT EUROPE ED ENEL INSIEME PER LO SVILUPPO DELLE SMART GRID IN ARABIA SAUDITA

Published on lunedì, 3 giugno 2013

Riyadh e Roma – 3 giugno 2013 – Oggi a Ryad, Arabia Saudita AEC, Europa ICT ed Enel hanno firmato un Memorandum of Understanding (MoU) finalizzato all’implementazione delle smart grids nel Regno dell'Arabia Saudita e nei Paesi della Cooperazione del Golfo (CCG), ossia Arabia Saudita, Kuwait, Emirati Arabi Uniti, Qatar, Bahrain ed Oman.

Forte di un’esperienza decennale nell’Advanced Meter Infrastructures (AMI) e di ottimi rapporti di lavoro con le utility locali, Advanced Electronics Company (AEC) ha scelto di collaborare con ICT Europe ed Enel, quest’ultima dotata di tecnologia testata sul campo e di competenza internazionale in materia di Smart Metering e Smart Grids, per supportare questa tecnologia in continua evoluzione con le capacità locali. Le tre società hanno siglato un protocollo d'intesa con un focus primario sulla fornitura di prestazioni di classe mondiale nelle smart grids e nella distribuzione dell’energia.

Questa collaborazione è una risposta al piano del Regno dell'Arabia Saudita volto ad abbracciare la tecnologia Smart Grid. Il trend energetico oggi si sta muovendo rapidamente verso reti integrate, che consentono una migliore gestione degli asset, della domanda di picco ed una migliore risposta ai guasti. Oltre all'efficienza ed all’affidabilità, le tecnologie Smart Grid possono raggiungere una più facile integrazione delle fonti di energia rinnovabili, come l'energia solare. I potenziali guadagni in termini di efficienza e di distribuzione di energia possono inoltre rafforzare ulteriormente la sicurezza energetica della regione, dal momento che i paesi GCC attualmente dipendono per lo più dai combustibili fossili per il loro fabbisogno energetico. Questo protocollo d'intesa permetterà ad AEC di aumentare il suo ‘technical footprint’ nelle utility locali, consentendo di beneficiare della comprovata competenza industriale di Enel nel settore energetico. Questa collaborazione unisce le tecnologie locali e internazionali nei settori delle Smart Grids, Advanced Metering Infrastructure, reti di automazione, sistemi di gestione di distribuzione e Smart City, fornendo servizi operativi ad alto valore per aiutare i clienti finali e migliorare significativamente l'efficienza di funzionamento.

“E' un passo importante nel contesto di espansione della nostra catena di valore in tutta la regione. La collaborazione con ICT Europe ed Enel farà progredire in modo significativo le nostre soluzioni per le smart grids. Questo protocollo d'intesa consente di trasferire tecnologie, creando opportunità di lavoro per i talenti nazionali, integrando allo stesso tempo le necessità delle utility locali e le iniziative nel settore delle rinnovabili come quelle guidate da King Abdullah City for Atomic and Renewable Energy (K.A.CARE) e dalla National Electricity Cogeneration Regulatory Authorities (ECRA)”, ha affermato Ghassan Al-Shibl, Presidente e CEO di AEC.

“Siamo un player globale per le soluzioni di reti intelligenti e questa collaborazione rappresenta una tappa ulteriore per affermare la nostra leadership. Con una comprovata esperienza di 38 milioni di contatori elettronici in Italia, 13 milioni di nuova generazione in fase di installazione in Spagna, più di 24.000 MW di generatori distribuiti collegati alla nostra rete di distribuzione e una qualità del servizio di alto livello, che dal 2001 ad oggi è  migliorato di oltre il 60%, siamo lieti di contribuire a diffondere le tecnologie delle Smart Grid in Arabia Saudita e tutti i Paesi della Cooperazione del Golfo ", ha commentato Livio Gallo, Direttore Infrastrutture e Reti di Enel.

Il CEO di ICT Europe, Francesco Costanzo ha affermato che “in quanto ‘boutique investment bank’ e co-sviluppatore di business, la nostra ‘vision’ è quella di colmare i divari tecnologici che esistono nel mercato saudita, portando importanti aziende tecnologiche internazionali, come Enel Distribuzione, che sono disposte a trasferire tecnologie e ad investire nel Regno di Arabia Saudita, attraverso forti e credibili partner locali, come AEC. Il nostro compito non è solo  quello di favorire e gestire il rapporto tra i partner, ma anche quello di investire in promettenti opportunità, come le Smart Grid, che costituiscono un ottimo esempio del nostro modello di business ".

Generale | giugno, 03 2013

1659045-1_PDF-1.pdf

PDF (0.07MB)DOWNLOAD