ENEL ED HERA INSIEME PER LO SVILUPPO DELLE SMART GRIDS

Published on giovedì, 25 luglio 2013

Al via un progetto pilota in provincia di Modena per l’implementazione delle Smart Grids sulla rete di Hera
Enel Distribuzione collaborerà per la prima volta in Italia per la realizzazione di una rete intelligente su impianti di un altro distributore, creando insieme ad Hera uno standard nazionale nel campo delle reti intelligenti
Prosegue così la collaborazione tra le due Aziende iniziata nel 2006 con il contatore “intelligente” e sfociata recentemente in due accordi per lo sviluppo della mobilità elettrica

Roma, 25 luglio 2013 – Enel Distribuzione, società che gestisce la rete di distribuzione di Enel, ed Hera, multiutility italiana attiva nel settore ambientale, nell'idrico, nel gas e nell'energia, hanno raggiunto un accordo di collaborazione per la realizzazione di un progetto pilota in ambito Smart Grids.

L’intesa è finalizzata, in particolare, all’applicazione di soluzioni tecnologiche e specifiche funzionalità che Enel Distribuzione ha già sviluppato o sta testando sulla propria rete, e a misurarne i benefici, dando luogo a un processo di trasformazione della rete elettrica in senso bidirezionale.

Forte dell’esperienza maturata e del know how acquisito in questo campo, Enel Distribuzione collaborerà per la prima volta, in Italia, per la realizzazione di una rete intelligente su impianti di un altro distributore, creando insieme ad Hera uno standard de facto, leader in Italia nel campo delle reti intelligenti.

Il progetto, della durata di due anni, sarà sviluppato in provincia di Modena sulla rete collegata alla cabina primaria di Pavullo. Si articolerà in quattro distinti moduli tecnologici mirati a realizzare un sistema di automazione della rete di media tensione, integrando la generazione distribuita nel sistema di supervisione e controllo: individuazione più facile dei guasti; sviluppo del telecontrollo per una migliore integrazione della generazione distribuita da fonti rinnovabili, come il fotovoltaico; stoccaggio dell’energia prodotta; maggior coinvolgimento dei clienti, anche mediante l’uso di dispositivi domestici per il monitoraggio dei consumi.

Nell’ambito della collaborazione, si valuterà infatti l’utilizzo di sistemi di accumulo dell’energia a batterie (Storage) e del sistema Smart Info, un dispositivo intelligente grazie al quale il cliente può avere sempre a portata di mano le informazioni registrate dal contatore elettronico e ottimizzare i propri consumi di energia elettrica, orientandosi verso comportamenti più efficienti e sostenibili.

L’implementazione delle tecnologie Smart Grids sulla rete di distribuzione elettrica produrrà vantaggi concreti per distributori e consumatori finali, in termini di riduzione del numero e della durata media delle interruzioni, miglioramento della qualità del servizio sulla rete Hera, riduzione delle emissioni di CO2, grazie all’utilizzo della generazione distribuita da fonti rinnovabili. Hera potrà godere inoltre dei benefici legati all’acquisizione di un know how specifico ed alla riduzione dei costi operativi.

L’accordo costituisce un altro importante tassello nella collaborazione tra Enel ed Hera, iniziata nel 2006 con l’acquisizione da parte di Hera del contatore elettronico di Enel e proseguita nel 2011 con l’accordo per lo sviluppo della mobilità elettrica e sull’interoperabilità delle infrastrutture di ricarica per auto elettrica in Emilia Romagna, che ha visto Hera dotarsi di infrastrutture di ricarica di tecnologia Enel, molte delle quali già operative sul proprio territorio.

Livio Gallo, Direttore della Divisione Infrastrutture e Reti di Enel sottolinea come “l’accordo con Hera costituisca un’ulteriore tappa per rendere le infrastrutture elettriche sempre più interconnesse ed interattive in una regione chiave come l’Emilia Romagna, la seconda in Italia per numero di impianti di produzione connessi alla rete elettrica. Ma non solo: grazie a questo pilota e ai suoi risultati, sarà possibile proporre un modello architetturale di riferimento, relativamente allo sviluppo di reti intelligenti, ai tanti Distributori europei simili per dimensioni alla società Hera, con grandi vantaggi per il sistema europeo”.

“Si tratta di un progetto estremamente importante - spiega Tomaso Tommasi di Vignano, Presidente di Hera. “Oltre a portare benefici ai clienti, soprattutto in previsione di un allargamento delle tecnologie a tutta la rete, conferma la capacità d’innovazione di Hera. Una capacità riconosciuta anche da partner del livello di Enel, che ha deciso di sviluppare, insieme a noi, sistemi che nei prossimi anni faranno evolvere in modo sostanziale la distribuzione dell’energia elettrica nel nostro Paese”.

 

Tutti i comunicati stampa di Enel sono disponibili anche in versione Smartphone e Tablet. Puoi scaricare la App Enel Mobile su: Apple Store, Google Play e BlackBerry App World

Generale | luglio, 25 2013

1660045-1_PDF-1.pdf

PDF (0.06MB)DOWNLOAD