ENEL E FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL GIORNALISMO 2014: ANTEPRIMA A ROMA CON EZIO MAURO E ALAN RUSBRIDGER

Published on giovedì, 27 marzo 2014

Il 28 aprile alle 21 presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma, anteprima del Festival con “Media e potere: war on journalism”, con il Direttore di Repubblica, Ezio Mauro, e il Direttore di The Guardian, Alan Rusbridger, moderati da Enrico Franceschini
A Perugia: “Leader. Femminile, singolare” con la Presidente della Camera, Laura Boldrini; “Media e potere in America Latina”, con i direttori delle più note testate politiche-economiche del Sud America; “Raccontare la notizia, l’equilibrio tra le varie forme di comunicazione”, con direttori di testate, vicedirettori e blogger italiani.

Roma, 27 marzo 2014 – E’ una partnership consolidata quella tra Enel e il Festival Internazionale del Giornalismo. L’edizione 2014 della rassegna di Perugia (dal 30 aprile al 4 maggio) propone, grazie alla collaborazione con Enel, un’anteprima romana, il 28 aprile.

“Media e potere: war on journalism”. Questo il titolo dell’incontro che si svolgerà alle ore 21 presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma e che avrà due ospiti d’eccezione: il direttore di Repubblica, Ezio Mauro, e il direttore di The Guardian, Alan Rusbridger, moderati da Enrico Franceschini.

Lo scontro secolare fra media e politica ha conosciuto in questi ultimi mesi una decisa evoluzione: la scoperta dell’esistenza di un sistema di sorveglianza di massa ha infatti costretto testate e governi a un più profondo e reciproco controllo. Se da un lato però quello dell’indagine sull’esercizio del potere risponde a un mandato preciso e imprescindibile per il giornalismo, dall’altro questa forma d’invadenza rischia di minare le più elementari basi democratiche. Solo nell’ultimo anno si sono seguiti episodi che vanno dalle intercettazioni a una delle maggiori agenzia di stampa (la AP) alle pressioni su chi ha scatenato il caso Datagate, fino a portare all’audizione del direttore del Guardian, Alan Rusbridger, alla Camera dei Comuni di Londra. Intimidazioni non senza effetti reali sull’esercizio dell’informazione, non ultimi i casi di crescente diffidenza delle fonti, che in un regime di sorveglianza si fidano sempre meno di condividere informazioni riservate. In questo veloce e pericoloso scivolamento dall’onniscienza all’onnipotenza, i giornali in questo campo di battaglia sono allo stesso tempo un nemico da normalizzare e un argine per la democrazia.

A Perugia Enel e il Festival Internazionale del Giornalismo propongono tre panel:

* Venerdì 2 maggio - ore alle 12.00, Hotel Brufani: “Media e potere in America Latina oggi”
Intervengono: Roberto Sapag, Direttore del Diario Financiero del Chile, Ricardo Avila, Direttore del Diario Portafolio della Colombia, Fernando González, Direttore del Diario El Cronista dell’ Argentina, Nice de Paula, giornalista del Diario O Globo del Brasil, Antonella Mori, esperta in política sudamericana e docente di Scenari economici all’Università Bocconi di Milano.  
       Modera Omero Ciai, inviato di Repubblica, esperto di Sud America.
L’America Latina rappresenta una delle più interessanti aree di sviluppo economico e umano: dalle esperienze sociali di Cuba e Venezuela alla crisi argentina della fine del secolo scorso a cui è seguita la vocazione nazionalista della presidente Kirchner, fino ad arrivare alla forte crescita, non priva di squilibri e tensioni sociali, del Brasile. In questo contesto i media hanno un ruolo fondamentale nel raccontare tutti gli aspetti e a volte le contraddizioni di un continente complesso.

* Venerdì 2 maggio – ore 15.00, Hotel Brufani: “Raccontare la notizia:l’equilibrio tra le varie forme di comunicazione”
Intervengono, tra gli altri: Giorgio Mulè, Direttore di Panorama, Gennaro Sangiuliano, Vicedirettore del Tg1, Gianluca Comin, Direttore Relazioni Esterne Enel, Lucia Goracci, inviata Rainews24.
Modera Alessio Jacona, giornalista esperto di nuovi media e comunicazione corporate.

Il mondo della comunicazione, e in particolare quello del giornalismo, sta evolvendo verso nuove forme, nuovi modi e nuovi linguaggi finora sconosciuti. Tutto parte dalla nascita e dalla diffusione di internet, con l’apertura al mondo del web da parte delle testate giornalistiche, fino ad arrivare alla nascita dei blog e degli spazi di discussione e di diffusione delle notizie. Con l’esplodere dei social media, infine, ogni cittadino, in qualsiasi punto del globo e in qualsiasi momento, è in grado di influenzare l’opinione pubblica; basti pensare a Twitter e Facebook utilizzati sempre più come strumento indispensabile da parte di politici, economisti e personaggi pubblici in generale, per far conoscere la propria opinione sui fatti e avvenimenti.

* Sabato 3 maggio – ore 17.00, Hotel Brufani: “Leader. Femminile singolare” incontro con Laura Boldrini, Presidente della Camera, intervistata da Alessandra Sardoni, giornalista de La7.

Il ciclo di incontri “Leader. Femminile singolare” di Enel ha come obiettivo quello di dialogare sulla questione della leadership in rosa, attraverso l’esperienza diretta e il confronto con alcune tra le più rappresentative personalità femminili. Le testimonianze ed esperienze delle donne coinvolte evidenziano il valore aggiunto femminile rappresentato dal talento e dalla capacità di innovare all’interno delle diverse realtà professionali.


Tutti i comunicati stampa di Enel sono disponibili anche in versione Smartphone e Tablet.  
Puoi scaricare la App Enel Mobile su: Apple Store, Google Play e BlackBerry App World

 

 
 
 

Generale | marzo, 27 2014

1661697-1_PDF-1.pdf

PDF (0.05MB)DOWNLOAD