ENEL SI AGGIUDICA DUE LOTTI PER L UPSTREAM IN ALGERIA

Published on martedì, 30 settembre 2014

Roma/Algeri, 30 settembre 2014 - Enel si è aggiudicata oggi, insieme alla multinazionale Dragon Oil, due lotti per l’esplorazione di gas: Msari Akabli, nel sud-ovest dell’Algeria, e Tinrhert Nord, ad est del paese. I blocchi sono stati affidati nell’ambito della quarta gara di aggiudicazione dei contratti per l’esplorazione e lo sfruttamento di idrocarburi lanciata a gennaio 2014 dall’ente algerino che gestisce le licenze di sfruttamento, ALNAFT.
A Msari Akabli la partnership sarà al 70% di Enel, che sarà Operatore del progetto, e il restante 30% di Dragon Oil; per Tinrhert Nord il 30% sarà di Enel e il 70% di Dragon Oli, che ne sarà Operatore.
Il contratto di esplorazione e sfruttamento di idrocarburi dovrebbe essere siglato entro un mese.

Il lotto di Msari Akabli si sviluppa in un’area di 8,096 km2 ed è situato nel bacino Ahnet, nel sud-ovest dell’Algeria, dove sono già state effettuate promettenti scoperte di giacimenti di olio e gas. Il contratto di esplorazione e sfruttamento prevede una fase iniziale in cui i partner si impegnano ad acquisire e analizzare i dati geofisici (sismica 3D) e perforare tre pozzi.

Il blocco Tinrhert Nord si estende su un’area di 2,907 km2 ed è situato nel bacino Illizi, nell’est dell’Algeria, una zona dove sono presenti diversi impianti petroliferi e dove Enel è già attiva nella concessione di South East Illizi. Il contratto di esplorazione e sfruttamento prevede una fase iniziale in cui i partner si impegnano ad acquisire e analizzare i dati geofisici (sismica 2D) e perforare quattro pozzi.

“Con l’aggiudicazione dei diritti di esplorazione dei lotti di Msari Akabli e Tinrhert, Enel si conferma partner e investitore strategico in Algeria. La qualifica di Operatore nel lotto di Msari Akabli rappresenta una tappa importante per il consolidamento della nostra presenza nel settore dell’upstream, dove Enel vanta già una importante esperienza”. Commenta Marco Arcelli, responsabile dell’Upstream Gas del Gruppo Enel.


Enel nell’upstream in Algeria
In Algeria Enel è inoltre impegnata nello sviluppo, con una quota del 18,375%, della concessione Isarene (insieme a Petroceltic e Sonatrach), con un valore di 500 milioni di BOE (Barrels of Oil Equivalent) di riserve 2P (accertate e probabili), la cui entrata in produzione è prevista per la fine del 2017 e l’inizio del 2018 con un plateau di più di 3 miliardi di metri cubi l’anno (al 100% della capacità), in corrispondenza con la scadenza del primi contratti di fornitura di lungo termine. Con questo investimento Enel, oltre ad essere il terzo cliente dell’Algeria, con l’acquisto del 15% dell’export di gas, contribuirà direttamente allo sviluppo delle consistenti risorse del paese e al mantenimento della stabilità dei livelli delle esportazioni. In Algeria Enel possiede anche il 13,475% della licenza South East Illizi (l’operatore è Repsol) dove sono state effettuate due scoperte di gas nel 2013 e ulteriori esplorazioni e valutazioni sono in corso.


Tutti i comunicati stampa di Enel sono disponibili anche in versione Smartphone e Tablet.  
Puoi scaricare la App Enel Mobile su: Apple Store, Google Play e BlackBerry App World

Generale | settembre, 30 2014

1662498-1_PDF-1.pdf

PDF (0.1MB)DOWNLOAD