ENEL: RINEGOZIATA LINEA DI CREDITO ROTATIVA DI CIRCA 9,4 MILIARDI DI EURO

Published on giovedì, 12 febbraio 2015

La rinegoziazione ha consentito una riduzione dei costi ed una estensione della durata della linea di credito

Amsterdam, 12 febbraio 2015 – Enel S.p.A. (“Enel”)1 e la sua controllata olandese Enel Finance International N.V. (“Enel Finance International”) hanno rinegoziato in data odierna la linea di credito rotativa di circa 9,4 miliardi di euro, stipulata in data 8 febbraio 2013, riducendone il costo ed estendendone la durata fino al 2020, rispetto alla scadenza originale prevista per aprile 2018.

La linea di credito, che potrà essere utilizzata dalla stessa Enel e/o da Enel Finance International con garanzia della Capogruppo, non è connessa al programma di rifinanziamento del debito ed ha l’obiettivo di dotare la tesoreria di Gruppo di uno strumento estremamente flessibile e fruibile per la gestione del capitale circolante.

Il costo della linea di credito è variabile in funzione del rating assegnato pro tempore ad Enel e presenta un margine che passa, sulla base degli attuali livelli di rating, ad 80 punti base sopra l’Euribor dai precedenti 190 e commissioni di mancato utilizzo che passano al 35% dello stesso margine dal precedente 40% e quindi, per effetto di tale riduzione, a 28 punti base da 76.

L’operazione ha visto la partecipazione di vari istituti di credito nazionali ed internazionali, tra cui Mediobanca nel ruolo di Documentation Agent.

 

Tutti i comunicati stampa di Enel sono disponibili anche in versione Smartphone e Tablet. Puoi scaricare la App Enel Mobile su: Apple Store  e Google Play

Economico | febbraio, 12 2015

1663276-1_PDF-1.pdf

PDF (0.12MB)DOWNLOAD