ENEL GREEN POWER INAUGURA IL PRIMO IMPIANTO DI STORAGE PER LE RINNOVABILI IN ITALIA

Published on mercoledì, 23 settembre 2015

Realizzato a Catania, per la prima volta sarà in grado di accumulare energia prodotta da un impianto fotovoltaico
In fase avanzata di realizzazione, in Basilicata, anche il primo parco eolico in Italia integrato con un sistema storage
Un passo importante per ovviare alla non programmabilità di alcune fonti rinnovabili e gestire l’immissione di energia in rete

Catania, 23 settembre 2015 – Enel Green Power ha inaugurato oggi a Catania il primo impianto italiano di storage integrato con le fonti rinnovabili. Il sistema di accumulo di taglia 1MW/2MWh è stato collegato all'impianto fotovoltaico da 10 MWp di EGP, Catania 1.

Lo storage, che è parte integrante di Catania1, permette di aumentare la flessibilità di gestione e l’uniformità dei flussi energetici, riducendo  l’intermittenza che caratterizza spesso alcune rinnovabili non programmabili, e fornendo al contempo servizi ancillari alla rete elettrica.

L’impianto di accumulo di Catania utilizza la tecnologia Durathon “sodium-metal halide” sviluppata da General Electric, con cui EGP ha siglato un accordo di partenariato tecnologico che prevede attività sperimentali per aumentare l’integrazione degli impianti di generazione alimentati da rinnovabili non programmabili.

“Siamo entusiasti di aver conseguito anche questo primato – ha dichiarato Francesco Venturini, Amministratore Delegato di Enel Green Power. "Per la nostra Società, l’integrazione attiva delle rinnovabili è un tema fondamentale ai fini dello sviluppo del settore. I sistemi di accumulo tecnologicamente avanzati come questo consentiranno di limitare l'intermittenza e gestire in maniera ottimale la non programmabilità di alcune fonti, contribuendo a garantire la stabilità e la gestione della rete”. 

L’impianto di storage di Catania, in fase di sperimentazione da maggio 2015,  ha permesso di testare per la prima volta sul campo l’utilizzo della batteria per ridurre gli sbilanciamenti tra previsione e reale produzione.

Oltre all'impianto di Catania, è in fase avanzata di realizzazione Potenza Pietragalla, un parco eolico da 18 MW equipaggiato con batterie Samsung  agli ioni di Litio, da 2MW/2MWh. Si tratta del primo impianto eolico in Italia integrato con un sistema storage e connesso alla rete di alta tensione.

L’obiettivo di EGP è quello di trasferire il know-how acquisito in Italia anche ad altri suoi impianti all’estero, declinandone le applicazioni secondo i contesti e le possibilità di business specifiche. Sono allo studio possibili introduzioni di sistemi storage sia in Europa (Romania, Spagna) che in America Latina (Cile, Messico, Perù) e Nord America, nonché in altre aree del mondo in cui EGP è già presente o ha in corso attività di business development (Sud Africa, Kenya).

A Catania Enel Green Power è presente con 3SUN, la più grande fabbrica italiana di moduli fotovoltaici e con un centro di ricerca dove si testano le soluzioni più avanzate nel settore del solare.

 

Enel Green Power è la Società del Gruppo Enel interamente dedicata allo sviluppo e gestione delle attività di generazione di energia da fonti rinnovabili a livello internazionale, presente in Europa, nel continente americano e in Africa. Con una capacità di generazione di energia da acqua, sole, vento e calore della terra pari a circa 32 miliardi di kWh nel 2014 – una produzione in grado di soddisfare i consumi di oltre 11 milioni di famiglie - Enel Green Power è leader di settore a livello mondiale, grazie a un mix di tecnologie ben bilanciato, con una produzione largamente superiore alla media del settore. L’Azienda attualmente ha una capacità installata di oltre 9.900 MW, con un mix di fonti che comprende l’eolico, il solare, l’idroelettrico, il geotermico e le biomasse. I circa 740 impianti operativi di Enel Green Power sono collocati in 16 paesi.

 

Tutti i comunicati stampa di Enel Green Power sono disponibili anche in versione Smartphone e Tablet. Puoi scaricare la App Enel Mobile su: Apple Store e Google Play


    

Generale | settembre, 23 2015

1664460-2_PDF-1.pdf

PDF (0.18MB)DOWNLOAD