PARTE LA COSTRUZIONE DEL PIU GRANDE IMPIANTO SOLARE DI ENEL NEGLI STATI UNITI

Published on giovedì, 5 maggio 2016

L’impianto solare Aurora avrà una capacità installata totale di 150 MW Per la costruzione di Aurora saranno investiti circa 290 milioni di dollari statunitensi

Roma, 5 maggio 2016 – Enel S.p.A. (Enel), attraverso la controllata Enel Green Power North America Inc. (“EGPNA”), ha avviato la costruzione dell’impianto fotovoltaico di taglia industriale Aurora, in Minnesota (USA).

“Il progetto Aurora segna un significativo passo in avanti per la crescita del nostro portafoglio solare – afferma Rafael Gonzalez, responsabile di Enel Green Power North America. “Massimizzando il modello solare distribuito, Aurora dimostra come l’innovazione e il design rappresentino il futuro delle rinnovabili, donando alle comunità l’accesso a un’energia che coniuga la massima tutela ambientale col valore economico”.

Aurora fa capo alla controllata di EGPNA Aurora Distributed Solar, LLC, è composta da 16 impianti fotovoltaici con una capacità installata totale di 150 MWdc1, sarà in grado di generare più di 120 milioni di kWh l’anno – pari al fabbisogno energetico di più di 17mila famiglie americane – ed eviterà l’immissione in atmosfera di più di 150mila tonnellate CO2 l’anno. Tutti e 16 gli impianti saranno operativi entro la fine del 2016.

La realizzazione dell’impianto solare Aurora prevede un investimento totale di circa 290 milioni di dollari statunitensi, in linea con il piano strategico di Enel, e sarà in parte finanziato per un importo pari a 140 milioni di dollari statunitensi, attraverso l’accordo di capital contribution stipulato con State Street Bank and Trust Company2. Il progetto solare Aurora conta su un contratto di fornitura stipulato con la utility Xcel Energy in Minnesota.

Il progetto è caratterizzato dalla presenza di componenti solari distribuite che consiste nell’installazione di una serie di strutture solari di piccola taglia che garantiscono una serie di benefici come la riduzione delle perdite di rete, l’eliminazione dei costi di trasmissione e la differenziazione geografica degli asset di generazione. Ciascuno dei 16 impianti solari utilizzerà sistemi di monitoraggio lineari per massimizzare l’efficienza e la produzione e sarà interconnessa con il sistema di distribuzione privato, fornendo energia alla rete di distribuzione locale. Per la realizzazione dell’intero impianto saranno creati circa 400 posti di lavoro nel momento di picco del cantiere.

1 i pannelli solari da 150 MWdc trasmetteranno 100 MWac di picco nella rete
2 CORP-1956 

Aurora è il terzo impianto fotovoltaico di EGPNA negli Stati Uniti e insieme ai parchi solari di Stillwater e a Sheldon Springs farà crescere la capacità installata da questa fonte a 180 MW. Nello Stato del Minnesota EGPNA possiede e gestisce i due parchi eolici Prairie Rose e Minnesota Wind con una capacità installata totale di 230 MW. Una volta completato il progetto Aurora, la capacità installata totale di EGPNA in Minnesota sarà di 380 MW.

EGPNA è presente in 21 stati USA e due province canadesi con oltre 2,5 GW di capacità installata ripartita tra quattro tecnologie rinnovabili: eolico, solare, geotermico e idroelettrico.

 

Tutti i comunicati stampa di Enel sono disponibili anche in versione Smartphone e Tablet. Puoi scaricare la App Enel Corporate su Apple Store e Google Play

Generale | maggio, 05 2016

1665853-1_PDF-1.pdf

PDF (0.08MB)DOWNLOAD