ENEL, AD STARACE IN COLOMBIA PER IL WORLD ECONOMIC FORUM SULL AMERICA LATINA

Published on giovedì, 16 giugno 2016

Roma/Medellin, 16 giugno 2016 – L’Amministratore Delegato e Direttore Generale di Enel, Francesco Starace, partecipa al World Economic Forum (WEF) sull’America Latina, che ha inizio oggi a Medellin, in Colombia e che, negli oltre due giorni di lavori, si concentrerà sulle opportunità e le sfide che attendono il  continente.

Starace partecipa all’evento nella sua veste di co-Presidente dell’incontro regionale con l’obiettivo di delineare l’agenda degli argomenti e delle questioni che verranno affrontate nel corso dei lavori. Nell’ambito del World Economic Forum, l’AD di Enel è anche Co-Presidente delle Comunità delle Utility Energetiche e delle Tecnologie Energetiche, ruolo attribuitogli in occasione del 46° meeting annuale del WEF a Davos-Klosters, a gennaio scorso.

Circa 550 partecipanti da 40 Paesi e 300 organizzazioni hanno raggiunto Medellin per l’evento tra cui capi di Stato, ministri e oltre 450 business leader – tra cui figurano circa 100 Amministratori Delegati delle maggiori aziende dell’America Latina. Le discussioni verteranno su come il Sudamerica possa gestire le sfide socio-economiche e politiche, sull’impatto della cosiddetta “Quarta Rivoluzione Industriale” e su come salvaguardare al contempo la crescita economica, la salute e la tutela dell’ambiente. 

Starace è tra i 30 AD a livello globale che prenderanno parte al pranzo con i capi di Stato presenti all’evento, in particolare Juan Manuel Santos, Presidente della Colombia, e Mauricio Macri, Presidente dell’Argentina.

“L’America Latina sta affrontando una sfida chiave: perseguire una crescita economica continuata e lo sviluppo, affrontando al contempo le emissioni e il cambiamento climatico”, ha dichiarato da Medellin Francesco Starace, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Enel. “Dobbiamo anche affrontare il fatto che le persone sulle quali il cambiamento climatico ha l’impatto maggiore, sono quelle costrette a emigrare; persone con redditi più bassi e con nessun accesso o un accesso limitato a servizi essenziali, come istruzione e sanità. I nostri obiettivi principali in Enel sono di assicurare l’accesso all’energia a un numero crescente di persone e fornire un’energia a costi più competitivi che sia sostenibile e in grado di preservare l’ambiente, contribuendo al progresso sociale ed economico. L’energia rinnovabile e le nuove tecnologie possono aiutarci a raggiungere questi obiettivi e a farlo velocemente, il che sarà cruciale per il nostro futuro, perché il cambiamento climatico sta avvenendo ora e può essere contrastato solo attraverso sforzi collaborativi, transfrontalieri e trasversali tra i vari settori, come quelli di oggi al WEF”.

Starace prenderà parte a due sessioni del forum: la prima sarà quella odierna intitolata Transforming Latin America's Energy Landscape, nel corso della quale l’AD di Enel, con altri esperti, parlerà di quanto può fare il settore energetico del continente per adattarsi ai cambiamenti che stanno attraversando velocemente l’industria. La seconda sarà una sessione speciale, a conclusione dell’evento, con tutti e cinque i Co-Presidenti riuniti per sviluppare un’agenda per il futuro economico dell’America Latina.

I Co-Presidenti sono i leader delle community di rappresentanti di diversi settori industriali. Le community sono state create dal WEF come piattaforme informali di dibattito su questioni strategiche globali di comune interesse per ciascuna industria. Hanno il compito di identificare temi e questioni importanti per le rispettive comunità e di arrivare a soluzioni, aumentando la collaborazione interna e agendo come ambassador al di fuori dell’organizzazione. I Co-Presidenti fanno inoltre parte dello  Steering Committee, l’autorità del WEF con potere decisionale nell’ambito dell’industria energetica che si riunisce quattro volte l’anno.

Questo è l’undicesimo incontro del WEF che si svolge in Sudamerica e il secondo in Colombia. Il Gruppo Enel fa parte del World Economic Forum in qualità di partner industriale, status riconosciuto ai membri del forum attivamente coinvolti a livello industriale.


Enel in America Latina

Enel è uno dei più importanti player nel mercato energetico dell’America Latina dove la controllata Enersis rappresenta una delle principali utility private per capacità installata e numero di clienti. Le controllate di Enersis sono presenti in cinque Paesi, con più di 17 GW di capacità installata da termoelettrico, idroelettrico e altre fonti rinnovabili e servono 13,5 milioni di clienti. Nella generazione, Enersis possiede e gestisce 4,4 GW in Argentina, 1 GW in Brasile, 6,4 GW in Cile, 3,4 GW in Colombia e 2 GW in Perù. Nella distribuzione, il Gruppo è presente in Brasile, negli Stati di  Cearà e Rio de Janeiro, oltre ad operare in quattro delle maggiori città del Sudamerica: Bogotà, Buenos Aires, Santiago e Lima. Nel settore della trasmissione, Enersis gestisce la linea di interconnessione tra il Brasile e l’Argentina. Inoltre, il gruppo Enel è presente in America Latina con la divisione Rinnovabili con più di 2 GW di eolico, fotovoltaico solare e idroelettrico in Cile, Brasile, Costa Rica, Guatemala, Panama, Uruguay e Messico.

In Colombia, il Gruppo Enel è presente attraverso la controllata Emgesa che gestisce due impianti termoelettrici e dieci idroelettrici con una capacità installata totale di 3,4 GW. E’ inoltre attiva nel settore della distribuzione attraverso Codensa, che distribuisce e vende elettricità a Bogotà e in 103 comuni nei dipartimenti di Cundinamarca, Boyacá e Tolima, con circa 2,9 milioni di clienti su un’area di 14.456 kmq.
 


Tutti i comunicati stampa di Enel sono disponibili anche in versione Smartphone e Tablet. Puoi scaricare la App Enel Corporate su Apple Store e Google Play.

Generale | giugno, 16 2016

1666006-1_PDF-1.pdf

PDF (0.07MB)DOWNLOAD