ENEL: IL BILANCIO DI SOSTENIBILITA 2015 E L IMPEGNO DEL GRUPPO VERSO I SUSTAINABLE DEVELOPMENT GOALS DELL ONU

Published on lunedì, 25 luglio 2016

·         Enel è tra le prime aziende al mondo a riportare, all’interno del Bilancio di Sostenibilità, l’impegno e l’avanzamento per il raggiungimento dei target dei Sustainable Development Goals (SDGs)

 

·         Il Bilancio di sostenibilità 2015 di Enel si conferma inoltre “GC Advanced“ per la “Communication on Progress” del Global Compact delle Nazioni Unite

Roma, 25 luglio 2016 – Il Bilancio di Sostenibilità 2015 di Enel (Seeding Energies), da quest’anno introduce e documenta l’impegno del Gruppo per il raggiungimento dei Sustainable Development Goals (SDGs), gli obiettivi globali di Sostenibilità proposti dalle Nazioni Unite a settembre del 2015 e sui quali Enel ha assunto impegni specifici.

L’SDG Mapping Service del Global Reporting Initiative (GRI) ha confermato che gli SDGs sono correttamente mappati rispetto ai relativi indicatori, in linea con le indicazioni dello standard di rendicontazione internazionale G4, e sono accuratamente inclusi all’interno del documento. Enel risulta essere tra le prime aziende al mondo ad aver ottenuto tale conferma.

Il Bilancio di Sostenibilità 2015 di Enel si è basato per il quarto anno consecutivo sulla Analisi di Materialità, metodologia che permette di valutare quanto il posizionamento strategico dell’azienda sia allineato con le aspettative degli stakeholder rispetto ai temi della sostenibilità. Enel è fortemente impegnata sul tema della rendicontazione trasparente e accurata in materia di sostenibilità e, per il decimo anno consecutivo, il Bilancio di Sostenibilità ha soddisfatto i requisiti del GRI relativi alla rendicontazione, in linea con le “GRI Sustainability Reporting Guidelines”. Per migliorare il monitoraggio delle performance sulla sostenibilità Enel ha rendicontato secondo le  linee guida GRI G4, opzione “in accordance Core”, oltre che attraverso l’inserimento di indicatori di settore (Electric Utilities Sector Disclosures), che consentono di cogliere le particolarità del business elettrico.

“Siamo particolarmente orgogliosi di contribuire al raggiungimento di quattro degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’ONU e di esser stata una delle prime aziende al mondo ad aver integrato questi obiettivi nella strategia e nei processi di rendicontazione della Sostenibilità, a testimonianza del nostro impegno – afferma l’Amministratore Delegato e Direttore Generale di Enel, Francesco Starace. “In uno scenario complesso e mutevole, Enel si apre sempre più a un nuovo modo di pensare all’energia, più accessibile, più innovativo e basato sulla creazione di valore con le comunità in cui opera. Attraverso l’ascolto di nuove idee e stimoli dalle persone che lavorano o collaborano con Enel si valorizzano talenti e diversità”.

Ciò rafforza la convinzione del percorso ‘aperto’ intrapreso dal Gruppo per contribuire a modificare l’approccio con cui le aziende del settore perseguono il raggiungimento dei propri obiettivi di business.
Enel si propone come parte attiva del cambiamento già in atto del paradigma del settore energetico con un modello di sviluppo sostenibile basato sulla condivisione della creazione di valore sia all’interno che all’esterno dell’azienda. Essa si esprime in azioni integrate lungo l’intera catena del valore.

Fondamentale per tale scopo è l’introduzione, la misurazione e la rendicontazione degli indicatori di Sostenibilità ESG (ambientali, sociali e di governance), non solo per la valutazione dell’avanzamento delle attività, ma soprattutto per anticipare le decisioni e rafforzare un atteggiamento proattivo e non reattivo.

Anche quest’anno, per la sesta volta consecutiva, il Bilancio di Sostenibilità di Enel si è inoltre confermato al livello “GC Advanced” del Global Compact delle Nazioni Unite per la comunicazione sui progressi ottenuti nell’ambito dei diritti umani, delle pratiche di lavoro, dell’ambiente e dell’anticorruzione. Enel ha ottenuto il massimo livello previsto dal Global Compact nella sua “Communication on Progress” grazie all’implementazione delle migliori pratiche in materia di trasparenza e completezza.

L’impegno profuso per il raggiungimento dei più alti standard di sostenibilità è riconosciuto dall’interesse dei Fondi di investimento etici che rappresentano l’8% del capitale sociale alla fine del 2015.

Il Bilancio di Sostenibilità 2015 di Enel è disponibile sul sito Enel all'indirizzo:

https://www.enel.com/it-it/Documents/report2016/bds_2015it.pdf

 


Tutti i comunicati stampa di Enel sono disponibili anche in versione Smartphone e Tablet. Puoi scaricare la App Enel Corporate su Apple Store e Google Play.

Sostenibilità | luglio, 25 2016

1666128-1_PDF-1.doc

DOC (0.15MB)DOWNLOAD