ENEL AMMESSA NELL’A-LIST DELL’INDICE CARBON DISCLOSURE PROJECT

Published on martedì, 25 ottobre 2016

L’A-list del Carbon Disclosure Project (CDP) comprende le aziende che, a livello mondiale, si distinguono per l’efficacia della propria strategia nel cogliere le opportunità e gestire i rischi dei cambiamenti climatici

Il punteggio alla base dell’ammissione nell’indice tiene anche conto della completezza e della trasparenza delle informazioni relative alle emissione di gas serra fornite dalla aziende

Roma, 25 ottobre 2016 – Enel è stata ammessa nell’esclusivo A-list del Carbon Disclosure Project, l’indice più utilizzato dalla finanza sostenibile per orientare gli investitori verso le aziende con maggiore consapevolezza sui temi del cambiamento climatico. Il prestigioso riconoscimento è stato attribuito oggi, in occasione della cerimonia CDP Italy Climate Leadership Awards, che si è svolta a Milano presso la sede di Intesa Sanpaolo.

L’A-list dell’indice CDP comprende quelle aziende che, tra circa 2000 partecipanti a livello mondiale, si distinguono per l’efficacia della propria strategia nel cogliere le opportunità e gestire i rischi dei cambiamenti climatici. Il punteggio alla base dell’ammissione nell’indice tiene inoltre conto della completezza e della trasparenza delle informazioni fornite relative alle emissioni di gas serra. Quest’anno l’ingresso nella A list ha premiato, in particolare, le aziende come Enel vincolate a obiettivi di riduzione dei gas serra compatibili con i livelli indicati dalla scienza, cosiddetti ‘science-based’.

L’ingresso nell’Indice CDP rappresenta un’altra importante conferma della strategia di Enel nella lotta ai cambiamenti climatici e verso un’economia a basse emissioni di carbonio, sancita dall’obiettivo del Gruppo di diventare “carbon neutral” entro il 2050. 

“Il cambiamento climatico è forse la sfida più importante che oggi il mondo sta affrontando: l’ammissione all’A-list del CDP è un ulteriore riconoscimento del contributo positivo di Enel per la risoluzione di questa sfida cruciale. Così come lo è la nostra presenza nel Global Compact delle Nazioni Unite, dove viene affrontata una vasta serie di problemi in materia di sostenibilità, con proposte molto concrete per la loro risoluzione - afferma l’AD del Gruppo, Francesco Starace. "Si tratta di una riprova per il mondo del business che la strategia di sostenibilità di un’azienda è strettamente correlata alle sue ambizioni industriali: nel nostro caso, l’innovazione tecnologica, lo sviluppo delle rinnovabili, l’incrementata efficienza nella generazione termoelettrica e la digitalizzazione della reti, contribuiscono direttamente  alla lotta al cambiamento climatico”.

Oltre che nel Carbon Disclosure Project, il Gruppo Enel è classificato anche in altri importanti indici di sostenibilità quali il Dow Jones Sustainability Index World, il FTSE4Good e l’Euronext-Vigeo.

L’azione in campo climatico è uno dei quattro Sustainable Development Goals (SDGs) delle Nazioni Unite cui Enel vuole contribuire, insieme con l’accesso all’energia, all’educazione e al contributo allo sviluppo socio-economico delle comunità dove il Gruppo opera.

 

Tutti i comunicati stampa di Enel sono disponibili anche in versione Smartphone e Tablet. Puoi scaricare la App Enel Corporate su Apple Store e Google Play.

Generale | ottobre, 25 2016

1666400-1_PDF-1.pdf

PDF (0.07MB)DOWNLOAD