ENEL PORTA L’ENERGIA VERDE ALL’AMBASCIATA ITALIANA DI ABU DHABI

Published on domenica, 15 gennaio 2017

 Due impianti fotovoltaici solari con una capacità installata complessiva di 27 kWp sono ora operativi sui tetti e nel parcheggio dell’Ambasciata italiana di Abu Dhabi

 L’iniziativa si iscrive nel progetto Ambasciata Verde promosso dalla divisione rinnovabili del Gruppo, Enel Green Power, in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri italiano

Roma/Abu Dhabi, 15 gennaio 2017 – Enel ha completato l’installazione di due impianti fotovoltaici solari presso l'Ambasciata italiana di Abu Dhabi, nel quadro del progetto Ambasciata Verde promosso dalla divisione rinnovabili del Gruppo Enel, Enel Green Power, in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale italiano, oltre che dell’Ambasciata d’Italia in Abu Dhabi.

“Siamo molto lieti di continuare a contribuire all’iniziativa Ambasciata Verde del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale italiano, con cui condividiamo l’impegno a promuovere tecnologie pulite per un futuro più sostenibile,” ha commentato l’AD di Enel Francesco Starace. “I progetti Ambasciata Verde ci danno inoltre l’opportunità di far conoscere la nostra leadership tecnologica nel settore delle rinnovabili e di aprire la nostra energia al mondo, in linea con la strategia Open Power del Gruppo”.

L'Ambasciatore d'Italia negli Emirati Arabi Uniti, Liborio Stellino, ha commentato: “Sono molto orgoglioso di veder conseguito, anche grazie alla straordinaria collaborazione del Gruppo Enel, un obiettivo così straordinario, che conferma la grande attenzione che il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale riserva alla sostenibilità ambientale. Sono anche estremamente orgoglioso di questo sistema fotovoltaico, il primo in assoluto ad entrare in esercizio in un'ambasciata negli Emirati Arabi Uniti. Confido che questa importante iniziativa, che è anche un notevole esempio di ‘diplomazia economica’ e di ‘partenariato pubblico-privato’, rafforzi ulteriormente la reputazione dell’emirato di Abu Dhabi e delle sue realizzazioni e progetti tra la comunità diplomatica e internazionale”.

I due impianti, con una capacità di 17 kWp e 10 kWp rispettivamente, sono stati installati sui tetti e nel parcheggio in prossimità dell'Ambasciata e sono in grado di produrre intorno a 48.000 kWh l'anno, rispondendo a circa un quinto del fabbisogno energetico dell’ambasciata ed evitando l’emissione in atmosfera di circa 35.000 tonnellate di CO2 l’anno.

I due impianti comprendono 216 moduli fotovoltaici a film sottile forniti da 3Sun, la società produttrice di pannelli solari del Gruppo con sede a Catania. In futuro l’energia prodotta in eccesso potrà essere ceduta alla città di Abu Dhabi, dato che gli impianti sono collegati alla rete di distribuzione urbana.

Il progetto Ambasciata Verde, o “Farnesina Verde”, manifesta l'impegno del Ministero e della rete diplomatico/consolare italiana a coniugare tradizione, tecnologia e rispetto per l'ambiente, nella ricerca di soluzioni ecocompatibili per la sua operatività. Il progetto è stato lanciato nel 2010, con l’installazione ad opera di Enel Green Power di un impianto fotovoltaico di 50 kWp sul tetto dell'Ambasciata italiana a Brasilia. Nel corso degli anni, altri impianti fotovoltaici sono state installate sui tetti del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale italiana a Roma, così come in molte altre Ambasciate e Consolati italiani nel mondo, compresi quelli di Londra, Teheran, Dhaka, Casablanca, Rio de Janeiro e Asmara.

L'impianto fotovoltaico installato dal Gruppo Enel sul tetto dell'Ambasciata Italiana a Brasilia produce circa 62.000 kWh di elettricità all’anno, rispondendo a circa il 15% del fabbisogno energetico della Ambasciata ed evitando l'emissione in atmosfera di circa 3 tonnellate di CO2 annue. Sempre in Brasile e nell'ambito del progetto Ambasciata Verde, il Gruppo Enel ha di recente installato un impianto fotovoltaico da circa 29 kWp sul tetto del Consolato italiano a Rio de Janeiro. L'impianto dovrebbe produrre circa 31.200 kWh all’anno, rispondendo a circa il 62% del fabbisogno energetico del Consolato ed evitando l'emissione in atmosfera di circa 19 tonnellate di CO2 all’anno.


Tutti i comunicati stampa di Enel sono disponibili anche in versione Smartphone e Tablet. Puoi scaricare la App Enel Corporate su Apple Store e Google Play.

Eventi | gennaio, 15 2017

1666706-3_PDF-1.pdf

PDF (0.12MB)DOWNLOAD