ENEL ONE: la nuova offerta che dà valore alla tua energia

«Finalmente ora è l'energia ad adattarsi alle esigenze delle persone e non più il contrario». È così che Andrea Gusmaroli sintetizza Enel One, la nuova offerta di Enel Energia che riscrive quello che sapevamo sulla gestione della fornitura di energia elettrica, sfruttando tutte le potenzialità dei nuovi contatori di seconda generazione. Gusmaroli è il product owner che ha seguito lo sviluppo del progetto Enel One fin dal suo concepimento. «Il nostro obiettivo primario è quello di andare incontro ai bisogni dei clienti. Sono stati loro a indirizzarci verso le tre caratteristiche fondamentali dell'offerta: la semplicità, la possibilità di conoscere in anticipo la spesa e la consapevolezza dei consumi».

Il punto di partenza di Enel One è la scelta del piano: ognuno è caratterizzato da un unico costo mensile fisso al quale corrisponde un quantitativo di energia disponibile. Sono cinque, perché non tutte le case sono uguali: i piani sono disegnati per coprire le diverse esigenze degli utenti domestici di energia in Italia. Si va dal MINI, 32 euro per 100 kWh al mese, l'ideale per un single che vive da solo. C'è il BASIC, cucito su misura per una coppia: 40 euro per 150 kWh. Per chi è in tre, magari una famiglia con un bambino, c'è il PLUS: 50 euro per 200 kWh. Il piano pensato per quattro persone si chiama SUPER: 67 euro per 300 kWh, per poi arrivare a ULTRA, il piano immaginato per le famiglie numerose, quelle con i bisogni energetici più articolati: 79 euro per consumare fino a 370 kWh al mese.

Le esigenze cambiano non solo da casa a casa, ma anche nel corso del tempo all'interno della stessa casa. I consumi estivi sono diversi da quelli invernali, ci sono periodi energeticamente più intensi (il lockdown ce lo ha insegnato) e altri più soft. L'integrazione di Enel One con i contatori di nuova generazione permette di monitorare la fornitura e adattarla all'evoluzione dei bisogni nel corso dell'anno. «Grazie a questi strumenti il cliente conosce i propri consumi con dettaglio giornaliero», spiega Stefano Dindalini del team Digital Solutions, la squadra di Enel Energia che si è occupata del design e dello sviluppo tecnico di Enel One. «Con la consapevolezza dei consumi e la facilità delle operazioni, può cambiare piano in tutta libertà e con pochi semplici passaggi, per esempio in vista dell'estate e di un uso più intenso dei condizionatori, per poi tornare al piano precedente quando l'estate finisce». L'offerta non è pensata solo per utenti nativi digitali, i passaggi sono così semplici da essere alla portata di tutti. Le basi dell'approccio di Enel One sono, come ci spiega Andrea, «tranquillità e serenità, un prodotto facile da comprendere che permette di essere rilassati nella gestione della propria fornitura di energia elettrica».

Il viaggio nello sviluppo di Enel One è partito alla fine del 2019 e ha coinvolto un gruppo di lavoro decisamente ampio, dal prodotto al marketing, dalle soluzioni digitali al design. I tavoli preliminari hanno permesso di definire la grande sfida del concept iniziale, un'energia semplice che parlasse il linguaggio dei servizi a modello subscription e adattabile ai bisogni delle persone, per poi passare alla fase di innovazione, la creazione dell'offerta vera e propria. In mezzo c'è stata la pandemia, che ha portato la complessità del lavoro a distanza, ma ha anche permesso di capire che mettere il potere di scelta nelle mani delle persone in modo chiaro e intuitivo era la direzione giusta. «Il lockdown ha amplificato più che mai il bisogno di flessibilità, abbiamo visto come la quotidianità può essere cambiata e riscritta all'improvviso, c'era bisogno di un'energia che sapesse adattarsi in autonomia e facilità a questi cambiamenti». A luglio del 2020 il prodotto era ormai pronto, c'è stata una prima fase di test e di ulteriore ascolto dei bisogni dei clienti, perché i grandi cambiamenti vanno curati nel minimo dettaglio. Dopo l'ultima rifinitura, è stato lanciato sul mercato.

Tanto di quello che sapevamo di come funziona una fornitura di energia è stato riscritto per creare Enel One. Per esempio le bollette tradizionali saranno sostituite dall’invio di una nuova ricevuta digitale mensile, chiara e di facile lettura. «Risponde alle tre domande che stanno davvero a cuore alle persone: quanto ho consumato, quanto spendo e con quale piano tariffario». La ricevuta viene inviata via mail, è consultabile dall'app o dall'Area clienti, senza sprechi di carta, una svolta che ha anche un valore green. Enel One è integrata anche con Alexa, l'assistente vocale di Amazon. Attraverso la Skill ufficiale di Enel Energia, il cliente non solo può informarsi sull'offerta e su quali sono i piani disponibili, ma, con un semplice comando vocale, può anche chiedere ad Alexa di cambiare piano. Inoltre, con Alexa si possono monitorare i consumi giornalieri registrati sul contatore e ci si può informare sul saldo all'interno del salvadanaio E-Box. Questo salvadanaio è l'elemento che chiude il cerchio dell'innovazione contenuta nell'offerta Enel One: ogni piano ha un contenuto in kWh prestabilito, se si consuma di meno o di più della soglia prevista nessun problema! L’energia non viene persa, ma viene valorizzata economicamente nel salvadanaio del cliente, e poi monetizzata ogni dodici mesi con accredito o addebito sulla ricevuta. Il cliente viene avvisato quando si sta avvicinando alla soglia prevista dal piano, attraverso una notifica dalla sua app. «In questo modo le persone hanno una consapevolezza costante dei propri consumi, senza il rischio di avere sorprese».

Enel One è un'offerta dall'anima eco-sostenibile. Per il controllo sui consumi, per la sua natura full digital e paper free e perché l'energia è certificata come prodotta da fonti rinnovabili come acqua, sole, vento e calore della terra, garantita dal sistema "Garanzie d'Origine" del Gestore Servizi Energetici, secondo la direttiva CE 2009/28/CE. La dichiarazione d'intenti di questa rivoluzione è tutta contenuta nel nome dell'offerta, Enel One. Ce lo racconta Gusmaroli: «Abbiamo scelto il numero uno perché sintetizza la nostra volontà di dare al cliente la semplicità di un'unica voce di spesa, prevedibile e facilmente riconoscibile, rispetto ad una moltitudine di importi e righe, in cui spesso poteva diventare facile perdersi: tutta la tua energia in un unico costo mensile fisso.». E poi c'è un secondo significato in quel «One»: «Per noi Enel One è solo l'inizio, verso l'orizzonte di un ecosistema unico in cui si possano trovare tutti i servizi per la casa, dalla fibra all'intrattenimento, a partire dall'energia». Enel One è una semplificazione dell'energia mai vista prima: una gestione agevole e consapevole, un’offerta trasparente sulla quale il cliente può intervenire quando vuole e in modo flessibile, grazie agli strumenti digitali. È l'inizio di un futuro nel quale tutti gli strumenti, dal digitale ai nuovi contatori, lavorano insieme per mettere l'energia al servizio delle persone, delle loro vite e dei loro bisogni.