Le Smart Grids

L’ampliarsi della generazione distribuita da fonti rinnovabili e la diffusione di nuovi impianti, grandi e piccoli (anche in ambito domestico), hanno portato a  un cambiamento radicale nella distribuzione dell’energia.

La rete elettrica non è più solo un canale per trasmettere e distribuire energia elettrica dalle grandi centrali ai clienti finali,  ma diventa una“Smart Grid”, ovvero una rete intelligente in grado di accogliere flussi di energia bidirezionali, di fare interagire produttori e consumatori, di determinare in anticipo le richieste di consumo e di adattare con flessibilità la produzione e il consumo di energia elettrica. Una rete in grado di comunicare scambiando informazioni sui flussi di energia, gestendo con migliore efficienza i picchi di richiesta, evitando interruzioni di elettricità e riducendo il carico dove è necessario.

Uno dei principali driver che pilotano questa evoluzione sono gli obiettivi Europei  “20-20-20”, che prevedono entro il 2020 la riduzione del 20% delle emissioni di gas serra rispetto ai livelli del 1990, l’aumento dell’efficienza energetica del 20%, e il 20% di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili. Questi obiettivi sono poi declinati in obiettivi nazionali, che per l’Italia si traducono nel raggiungere un livello di produzione di energia da fonti rinnovabili del 17% entro il 2020.

Con l’ampliarsi della generazione distribuita da fonti rinnovabili, anche in ambito domestico, si fa spazio una rete di produzione aggiuntiva che si deve integrare con quella tradizionale.

Di conseguenza per il distributore non sarà più sufficiente avere un controllo sulla produzione nazionale, ma sarà necessario monitorare, gestire e integrare anche a livello locale la distribuzione di energia prodotta in bassa e in media tensione e proveniente da fonti rinnovabili.

Enel Distribuzione, grazie alla realizzazione di progetti innovativi come il Telegestore, l’automazione e il telecontrollo è già riconosciuta come benchmark a livello internazionale in termini di performance complessive.

Questi progetti rappresentano l’ossatura fondamentale per lo sviluppo delle Smart Grids. Il Contatore elettronico e la infrastruttura di Telegestione rendono infatti possibile per il Cliente conoscere, istante dopo istante, l’energia prelevata, quella auto-prodotta e quella reimmessa in rete,  la tariffa in atto e la fascia della giornata  in cui è più conveniente spostare i propri consumi.

Hot tag

CO2 Neutral